rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Università Cattolica

A Simona Formisano e Giorgia Subacchi il premio di laurea "Cesare Betti"

Un riconoscimento voluto da Confindustria Piacenza per onorare la memoria del dottor Cesare Betti, per decenni direttore dell’associazione

Simona Formisano e Gloria Subacchi hanno conseguito il premio di laurea “Cesare Betti” riservato a laureati del corso di laurea magistrale in Global Business Management dell’Università Cattolica di Piacenza che abbiano discusso una tesi di laurea sui nuovi paradigmi economici e sociali, e sulla loro sostenibilità a seguito della pandemia Covid-19. Un riconoscimento voluto da Confindustria Piacenza per onorare la memoria del dottor Cesare Betti, per decenni direttore dell’associazione e da sempre convinto sostenitore dell’importanza della mobilità internazionale di studenti e di docenti a supporto dell’internazionalizzazione delle Piccole e Medie Imprese.

Per l’occasione, con i familiari di Betti, alla presenza degli allievi del corso, sono intervenuti la professoressa Laura Zoni, direttore del Bsc in International Management, la preside Annamaria Fellegara, il professore Emanuele Vendramini, direttore della laurea magistrale in Global Business Management e il presidente del Comitato Piccola Industria di Confindustria Piacenza Maria Angela Spezia. Con lei il Direttore Luca Groppi. Dopo il professore Vendramini che ha illustrato le peculiarità del premio di Laurea, ha preso la parola Spezia che ha ricordato con commozione la figura di Betti e la sua azione di supporto per il futuro delle aziende piacentine. Ha inoltre ribadito l’importanza delle esperienze all’estero, la rilevanza delle libertà di scelta, le esperienze che aiutano a capire se stessi e gli altri. «Siate generosi - ha detto - con voi stessi e con gli altri, perché solo insieme si può vincere».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Simona Formisano e Giorgia Subacchi il premio di laurea "Cesare Betti"

IlPiacenza è in caricamento