Aiuto a commercianti, imprenditori e artigiani: il progetto dell'Assemblea Provinciale di Cna

Lo sviluppo futuro di Piacenza al centro dell'Assemblea Provinciale di CNA che ha incontrato l'amministrazione comunale per discutere del documento strategico per lo sviluppo locale. Timpano: «Lavoreremo per una città economicamente sostenibile»

Il tavolo dell'incontro

Progetti concreti per aiutare artigiani, commercianti e imprenditori ad affrontare la crisi economica, ma anche idee e iniziative già rivolte al futuro. E' la missione dell'Assemblea Provinciale di CNA che in quest'ottica ha organizzato un incontro con l'Amministrazione Comunale per discutere del Documento Strategico per lo Sviluppo Locale. Ospiti dell'Assemblea, insieme al presidente di CNA, Dario Costantini, e al direttore Enrica Gambazza, il sindaco Paolo Dosi ed il vicesindaco Franco Timpano.                          

L'incontro è stato aperto dal presidente Costantini che – dopo essersi complimentato con i propri associati Franco Savoia e Giovanni Rivaroli, eletti rispettivamente alla guida del Consorzio Esportatori Piacentini e dell'Unione Nazionale CNA Artistico e Tradizionale – ha consegnato al sindaco Paolo Dosi due documenti di CNA Nazionale.                                                       

«Il primo documento – ha sottolineato Costantini – è dell'Osservatorio permanente CNA sulla tassazione di artigiani e piccoli e medi imprenditori nei 112 comuni capoluogo d'Italia. A Piacenza le imprese lavorano ogni anno per pagare le tasse fino al 22 agosto mentre la media nazionale arriva al 19 agosto. Per questo sollecito il sindaco a migliorare l'azione di governo per correggere una situazione già paradossale. Il secondo documento riguarda il Protocollo d'Intesa a garanzia dei giovani sottoscritto tra il Ministero del Lavoro e CNA, e spero che il Comune voglia far proprie queste indicazioni».                                                      

Dopo i saluti del sindaco Paolo Dosi, che ha sottolineato il carattere inclusivo del Documento Strategico, aperto ai contributi dei cittadini e del mondo produttivo, è toccato al vicesindaco Franco Timpano illustrare i segni distintivi del Documento.                                          

«E' lo strumento di pianificazione più importante per il Comune – ha detto Timpano – ed è un documento che stiamo impostando in modo da attirare risorse sul territorio e configurare una città economicamente più sostenibile. Temi fondamentali per il mondo produttivo sono quelli relativi alle Smart City, ai servizi per il lavoro, alla semplificazione burocratica per le imprese, alla creazione di imprese e ai rapporti tra imprese e Pubblica Amministrazione. Sempre in quest'ottica pensiamo anche ad ipotesi di Bond di Territorio in collaborazione con gli istituti di credito e al recupero e riutilizzo delle aree dismesse per cui sono previsti appositi bandi regionali. Stiamo raccogliendo ed esaminando proposte e suggerimenti e mi auguro di arrivare all'approvazione del Documento in Consiglio Comunale entro l'estate».                                  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le conclusioni sono state formulate dal direttore di CNA, Enrica Gambazza, che ha sottolineato la partecipazione e il ruolo del mondo produttivo nell'ambito del Documento Strategico.
«Riconosciamo al Comune di aver preso nella giusta considerazione le esigenze del mondo imprenditoriale. Siamo orgogliosi che anche dai nostri imprenditori siano arrivati validi contributi per la preparazione di questo Documento che dovrà dare un forte impulso al mondo produttivo piacentino. Condividiamo la proposta di riutilizzo delle aree dismesse e ci auguriamo che il Comune possa anche svolgere un'azione incisiva per risolvere il problema dell'accesso al credito che continua a penalizzare le imprese».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Annega nel Po per salvare il suo cane finito in acqua

  • Identificato l'operaio ucciso dal crollo di un silos. Forse il cedimento di un sostegno la causa della tragedia

  • Crolla un silos, 50enne muore schiacciato

  • Altoè, 55enne muore alla guida dell'auto

  • Famiglia piacentina coinvolta in un incidente a Bolzano, grave un bambino

  • Caso Levante, spuntano nuovi indagati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento