rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Economia Travo

Al Berliner Wine Trophy quattro medaglie d’oro per i vini del Poggiarello

Si tratta della più importante e maggiore degustazione internazionale di vini della Germania

I vini del Poggiarello continuano a mietere successi in prestigiosi concorsi enologici internazionali: dopo il riconoscimento a 5StarWines – the Book, la selezione dei migliori vini organizzata da Veronafiere, è la volta di ben quattro medaglie d’oro ottenute al “Berliner Wein Trophy”, la più importante e maggiore degustazione internazionale di vini della Germania, sotto il patrocinio dell’OIV e dell’UIOE (Federazione che raggruppa a livello mondiale le Associazioni nazionali dei tecnici del settore vitivinicolo)  che offre a produttori e distributori affermati in tutto il mondo, la possibilità di ritrovarsi insieme. Oltre 150 giurati prestigiosi assegnano ogni anno le ambite medaglie. Ebbene quattro vini del Poggiarello “Mami 2020”, “Cecco”, Il Valandrea 2019” e “La Malvagia 2020” si sono aggiudicati la medaglia d’oro, una conferma che le innovative produzioni della prestigiosa cantina piacentina sono state una scommessa di qualità vincente.

Mami, com’è noto, è un Bianco Emilia Igt realizzato con uve Malvasia di Candia aromatica; una parte delle uve viene raccolta tardivamente per raggiungere una maggiore concentrazione zuccherina e aromatica, prima di “riposare” in barriques e di unirsi al resto del nettare affinato in acciaio. Il risultato è un perfetto equilibrio tra acidità e mineralità.

“Cecco” è un blend (miscela) rosso di Barbera e Bonarda (ovvero le uve tipiche che si utilizzano per il Gutturnio) con l’aggiunta di Cabernet. Una parte delle uve viene raccolta tardivamente e vinificata a parte. E’ caratterizzato dal classico profumo di frutti rossi; vino elegante che si abbina con primi piatti elaborati con sughi di carne o funghi, ma anche secondi a base di carne e cacciagione.

Valandrea è il classico Gutturnio superiore DOC: è quindi un vino rosso fermo, dal colore rosso rubino intenso, perfetto per accompagnare piatti saporiti di pasta o carne, oppure abbinato ai formaggi stagionati.

Infine il Malvasia bianco IGT “La Malvagia” è un vino affinato in botti di acciaio inox, dal colore giallo paglierino tenue, con riflessi dorati, che si presenta di ottima consistenza, pulita e fruttata. Al profumo ed al gusto, l’ambito sensoriale è quello del fruttato, con note di bucce di agrumi e pesca. E’un vino da servire fresco, che si abbina perfettamente con gli affettati, i primi piatti ed i secondi di pesce. La cantina “Il Poggiarello” che produce i suoi affermati vini a Scrivellano di Travo, sulle suggestive colline della Val Trebbia, con questi successi rafforza sempre di più il nome del territorio piacentino nel mondo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Berliner Wine Trophy quattro medaglie d’oro per i vini del Poggiarello

IlPiacenza è in caricamento