Alimentazione e tumori: venerdì un convegno alla Cattolica

Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali e Istituto Europeo di Oncologia insieme per il convegno di aggiornamento annuale sul legame tra cibo e tumori

Il legame tra l’alimentazione e i tumori è forte e indissolubile, oltre che scientificamente dimostrato. Sulle novità relative a questo legame sarà centrato il convegno organizzato da IEO  - Istituto Europeo di Oncologia e Università Cattolica il 28 febbraio prossimo presso la Residenza Gasparini a Piacenza.

L’Istituto di Scienze degli Alimenti e della Nutrizione (ISAN) della facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali della Cattolica ha avviato una collaborazione con IEO per completare la Banca Dati relativa alla presenza di acido linoleico coniugato negli alimenti: “Si tratta di una molecola che può avere effetti protettivi verso il tumore al seno, ma per poterlo verificare con studi epidemiologici, è necessario essere in grado di stimarne l’ingestione in modo preciso. – spiega il prof. Filippo Rossi, dell’ISAN e componente del comitato scientifico dell’evento del 28 febbraio prossimo -. ISAN della Cattolica ha completato il data-base relativo a questa molecola e presto questi dati saranno utilizzati in indagini epidemiologiche. La partnership tra  l’IEO – una delle più prestigiose istituzioni oncologiche a livello internazionale e la nostra facoltà, ha spinto l’IEO a tenere a Piacenza, in Cattolica, il suo convegno di aggiornamento annuale”

Un’opportunità per tutto il territorio, un momento di formazione accreditato nell’ambito E.C.M.  (Educazione Continua in Medicina), che attribuisce 7,5 crediti  formativi alle figure professionali sanitarie coinvolte.

“Nel corso del convegno ci sarà spazio per diverse ricerche sulle quali la nostra Facoltà è coinvolta – prosegue Rossi -. Innanzitutto lo studio delle micotossine quali fattori di rischio per l’insorgenza tumorale, tematica sulla quale l’ISAN ha in corso una sperimentazione con l’Ospedale di Piacenza focalizzata sul legame fra queste tossine e il danno epatico. Nel convegno questa tematica sarà affrontata dal prof. Amedeo Pietri e dal primario di Gastroenterologia ed Epatologia dell’Ospedale di Piacenza Fabio Fornari.”

Una seconda relazione tenuta dal ricercatore della Cattolica Gianluca Giuberti sarà centrata sull’amido resistente e sulla sua capacità di prevenire il tumore al colon-retto. Altra tematica per la quale la Facoltà ha una collaborazione (Nutrizione e Zootecnica) con l’Ospedale è quella del legame fra l’aderenza alla dieta mediterranea ed il rischio di tumore al seno, argomento sul quale relazionerà Mara Negrati, dell’Ospedale di Piacenza. E si parlerà anche del ruolo degli antiossidanti come fattore protettivo per i tumori, della relazione tra vitamina D e tumori.

Il convegno si avvale del patrocinio dell’Ordine Provinciale dei medici chirurghi e degli Odontoiatri di Piacenza, dell’Associazione nazionale dietisti, della Società Nazionale di Nutrizione Umana e dell’Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica ed è sostenuto dal contributo incondizionato di Fondazione Invernizzi, Pharmaextracta, DS Medica Asoltech, PiaceDoc, Consorzo salumi DOP Piacentini, Cabassi&Giurati e Nutriva.

Per informazioni rivolgersi alla segreteria organizzativa Proteo srl, tel. 0523/332722, e-mail proteo@proteo-srl.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assassinato Rocco Bramante, il boss dei nomadi di Caorso. Rappresaglia sinti: «Presto vendetta»

  • «Me l'hanno ammazzato davanti agli occhi. Rocco era un angelo: mai rubato neanche una caramella»

  • Giovane accoltellato, aggressore preso in poche ore

  • Accoltellato in mezzo alla strada, gravissimo un 28enne

  • Bidella arrestata per aver rapinato una collega a scuola

  • Matteo Salvini il 14 gennaio a Piacenza tutto il giorno: ecco le tappe in provincia e in città

Torna su
IlPiacenza è in caricamento