Alla Cattolica il 23esimo convegno della Società Italiana di Patologia Vegetale

Dopo 15 anni ritorna a Piacenza, all'Università Cattolica del Sacro Cuore, il convegno organizzato dalla Società Italiana di Patologia Vegetale, che coincide con il 25esimo anniversario della sua fondazione. L’incontro che inizia nel pomeriggio del 4 ottobre e terminerà con le ultime relazioni venerdì 6 ottobre, è caratterizzato dalla presenza di numerosi studiosi italiani e stranieri ed è organizzato dal Dipartimento di Scienze delle Produzioni Vegetali Sostenibili (Diproves) della Facoltà di Facoltà di Scienze Agrarie, alimentari e ambientali di Piacenza.

«Si articolerà - spiega Vittorio Rossi ordinario di Patologia vegetale - in tre sessioni presiedute ognuna da un relatore ad invito, due francesi ed una spagnola. La prima riguarderà la relazione tra piante e microorganismi, la seconda epidemiologia, ovvero lo studio (di straordinaria attualità) di come l’ambiente e le sue variazioni condizionano le malattie, studi fondamentali per la lotta integrata. Infine la terza concernerà la sicurezza alimentare relativa ai marciumi e le mocotossine, patologie che potenzialmente possono riguardare tutti i cereali e quindi tutti gli alimenti».

«L’obiettivo - specifica Rossi - è cercare di migliorare sempre più la difesa attraverso l’uso mirato di prodotti fitosanitari e la sostituzione progressiva di prodotti di sintesi con altri naturali ed organismi di bio-controllo, con specifiche tempistiche di applicazione, ovvero trattare solo se serve e quando è necessario. Per questo tratteremo nel convegno del monitoraggio e dei modelli matematici, sempre più essenziali per la prevenzione».

«E’ di fatto coinvolto tutto il nostro Dipartimento (Diproves). Le slide sono in lingua inglese, ma le relazioni saranno per la maggior parte in italiano. La novità di quest’anno è la maggior attenzione rivolta ai giovani, con specifici focus denominati “opificio delle idee” nei quali giovani dottorandi selezionati, proporranno le loro innovative idee che saranno oggetto di discussione in specifiche tavole rotonde che cercheranno di concretizzare il modo migliore per valorizzare questi studi e progetti. Saranno coinvolti spin-off dei diversi settori, compreso il nostro operante all’interno della Cattolica denominato Horta che fornisce servizi altamente qualificati, sia a livello nazionale che internazionale, nel campo delle produzioni vegetali al fine di aumentare la competitività delle imprese agricole e agro-alimentari, utilizzando sistemi di supporto alle decisioni (DSS, Decision Support Systems) che integrano l'andamento meteorologico, lo sviluppo fenologico delle colture e algoritmi matematici il cui risultato fornisce all'utente consigli mirati sulla gestione della coltura e dei trattamenti di difesa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento