Alternanza scuola-lavoro tra centro storico ed ex Laboratorio Pontieri

Al via il progetto tra Comune, liceo Cassinari e istituto Tramello

Laboratorio Pontieri

Alternanza scuola. Al via il progetto tra Comune, liceo Cassinari e istituto Tramello.  Al Laboratorio Pontieri, nell’ambito del progetto europeo Maps - Military Assets as Public Spaces, saranno impegnate due classi dell’istituto Tramello. La quarta A e C, con il coordinamento del professor Giulio Magnani, si occuperanno in particolare di schedare i singoli padiglioni, rilevando lo stato dei luoghi e il livello di manutenzione, nonché le condizioni degli impianti tecnici, anche nell’ottica di valutare la sostenibilità di future destinazioni d’uso degli spazi. 

Per quanto riguarda il liceo Cassinari, le classi coinvolte sono tre, la quarta Architettura, con la professoressa Elena Camminati, porterà avanti un lavoro di ricerca e approfondimento storico sull’area San Sisto – Laboratorio Pontieri, analizzando in particolare il rapporto della zona con la città da una parte e il fiume dall’altra, nonché il rapporto tra lo spazio e la sua natura di luogo produttivo e di lavoro. L’intento è anche quello di giungere a una proposta progettuale di riuso, anche parziale, del comparto, con l’obiettivo di restituire la visione dei ragazzi che iniziano ad acquisire consapevolezza sulla propria città e le possibilità di trasformazione.

La quarta a indirizzo Audiovisivo – Multimediale, con la professoressa Alessandra Repetti,  sarà coinvolta nella realizzazione di una serie di video che narrino il luogo “Laboratorio Pontieri”, introducendo visioni e suggestioni sul futuro dell’area. La classe terza Arti Figurative, sempre con la professoressa Repetti, vedrà i ragazzi progettare una serie di pitture murali che avranno la funzione di riqualificare superfici anonime o marginali quali le grandi cancellate di ingresso o la parete divisoria tra Laboratorio Pontieri e la vicina Caserma.  

Si concentreranno invece sull’aredo urbano del centro storico, in particolare lungo l’asse da Barriera Genova a via Cavour, gli studenti del corso di Design del liceo Cassinari, con i docenti Dina Bellocchio e Ferruccio Carra, che commentano: “Abbiamo accettato volentieri questo incarico, perché riteniamo questa proposta un’occasione di ricerca e riflessione per i ragazzi, nonché un’opportunità di sperimentazione di nuove metodologie progettuali che, partendo dal contesto reale, escono dal ristretto dell’aula scolastica, favorendo l’integrazione tra saperi didattici e operativi. Saper apprendere attraverso l’esperienza, oltre che attraverso l’acquisizione di un metodo di lavoro attivo, favorisce la consapevolezza delle proprie attitudini. Crediamo che la scelta, da parte dell’Amministrazione comunale, di ripensare gli spazi urbani – concludono gli insegnanti – anche attraverso gli arredi, secondo un nuovo progetto di immagine del centro storico, possa essere particolarmente stimolante per la creatività dei nostri studenti”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento