Asp, il pareggio di bilancio ora è realtà: «Piano rispettato»

La soddisfazione dei vertici dell’azienda comunale “Asp Città di Piacenza” (che compie dieci anni di vita e gestisce il Vittorio Emanuele): dal rosso di un milione e 600mila euro di cinque anni fa, al pareggio previsto per il 2019

Marco Perini, l'assessore Federica Sgorbati e Cristiana Bocchi

Un traguardo ipotizzato, sperato, agognato e ora praticamente raggiunto. Nei giorni scorsi l’assemblea dei soci dell’Asp “Città di Piacenza”, l’azienda di servizi alla persona che si occupa della gestione del “Vittorio Emanuele”, degli ospizi civili e del "Pio ritiro Santa Chiara" in due sedute, ha approvato il bilancio consuntivo 2018 e il previsionale 2019. Il consuntivo si è chiuso con -84mila euro: ma la notizia è che per il 2019 è finalmente previsto il raggiungimento del pareggio di bilancio. Un obiettivo che sembrava molto lontano quando nel 2014 Asp – che al 94% è di proprietà del Comune di Piacenza - arrivò anche a un milione e 600mila euro di perdite. Vittorio Emanuele-2Tanto che l’Amministrazione Dosi dovette pensare a un piano di risanamento e rilancio – passato attraverso l’internalizzazione di tutti i servizi di assistenza per gli anziani - affidato poi all’amministratore unico Marco Perini e alla direttrice Cristiana Bocchi.

PERINI E BOCCHI: «NESSUN TAGLIO AI SERVIZI PER OTTENERE IL PAREGGIO»

«Questo piano è stato rispettato – commenta soddisfatto Perini - , il problema economico sembrava insormontabile: invece siamo riusciti a trovare il bandolo delle difficoltà di gestione dell’ente e abbiamo trovato un equilibrio. All’epoca Asp era un carrozzone ingestibile. Oggi rimane una “grossa carrozza”, anche più di prima, perché ha aumentato il numero di utenti (537) e il personale (266 persone), ma una carrozza ben trainata e con i conti in ordine. Risultato possibile proprio per il fatto che abbiamo lavorato a braccetto con il Comune: lavorare insieme è stata la ricetta vincente. L’organizzazione è soddisfacente, c’è margine di miglioramento e non siamo arrivati a un punto di arrivo. Sottolineiamo che il piano non ha visto il sacrificio di dipendenti o ospiti, né tagli di alcun tipo nella Vittorio Emanuele-3qualità dei servizi o nel numero di ore di lavoro».

Asp si sta attualmente occupando di 238 anziani non autosufficienti, 16 minori non accompagnati, 170 richiedenti asilo e 113 persone con “disabilità e fasce deboli”. «Asp è nata dieci anni fa – ha ricordato la direttrice Bocchi - nell’agosto 2009. E festeggiamo questo bilancio che chiude in pareggio: c’è grande soddisfazione. La squadra di Asp ha lavorato molto in questo decennio, nonostante ne abbiamo viste di tutti i colori… ma siamo sempre rimasti in piedi. Tutti hanno creduto nell’azienda e in questi anni abbiamo gestito anche cose nuove come l’accoglienza delle donne o i profughi».

«Come Comune – ha commentato anche l’assessore ai servizi sociali Federica Sgorbati - non posso che ringraziare Asp, “azienda di persone al servizio delle persone”. Il Consiglio comunale ha infatti recentemente votato la proposta di passare tutti i servizi territoriali di base a questa azienda. È il braccio operativo del nostro ente, sa rispondere ai bisogni dei cittadini. Ora una nuova sfida per il futuro: l’ex pensionato albergo».

GESTIONE PROFUGHI

Asp gestisce ancora 170 richiedenti asilo: secondo il Decreto Sicurezza voluto dal ministro Salvini non può occuparsi di più di 200 profughi. «Ci siamo messi in gioco per la città su questo tema - ha aggiunto sul tema Bocchi -. Ora ci sono state date nuove linee guida da seguire dal Decreto Salvini (che ha diminuito gli importi per i richiedenti asilo, nda) e adesso ci vengono chieste meno cose». Con 21 euro invece che 35 euro riuscite a garantire lo stesso la gestione dell’accoglienza? «Abbiamo ridotto i servizi. Con quello che mettevamo a disposizione prima non ce la potevamo fare. Ad esempio non facciamo più i corsi d’italiano, ma anche perché non ci sono nuovi arrivi ed emergenze in corso».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento