Marini (Coldiretti): "Basta a salumi stranieri spacciati per italiani"

64esima assemblea provinciale Coldiretti. Il presidente nazionale Marini: "Basta a salumi e formaggi stranieri spacciati come made in Italy". Bisi (presidente piacentino): "Siamo in salute per idee e progetti nuovi"

"Il prezzo del latte non può aumentare di tre volte nell'arco di poche ore. E' inaccettabile. Come è inaccettabile che alcune confezioni di presunto "made in Italy" abbiano al proprio interno salumi o formaggi che vengono dall'estero. E' un furto all'italianità". Sono queste le parole del presidente nazionale Sergio Marini ad accendere la 64esima assemblea provinciale della Coldiretti, che si è svolta oggi nella suggestiva Sala degli arazzi del Collegio Alberoni.

UNA FILIERA TUTTA ITALIANA - Un'assemblea gremita, che ha visto la partecipazione delle più alte autorità cittadine. E, ovviamente, non sono mancate riflessioni particolareggiate sulla situazione attuale dell'agroalimentare in Italia: "Ci vogliono le basi per il marchio di una filiera tutta italiana: e dev'essere conosciuta dai consumatori", continua il presidente Marini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

COLDIRETTI "IN SALUTE" - Poi il focus si è spostato su Piacenza. Il presidente provinciale Luigi Bisi ha rimarcato la sostanziale salute dell'associazione nel territorio - "rappresentiamo circa il 70% delle aziende agricole, con un bilancio solido" - e la necessità di pensare a "una produzione sempre più localizzata" per una filiera "tutta piacentina". "Ne abbiamo le capacità, le idee e la progettualità", sottolinea Bisi. Anche per Gabriele Canali, docente di Economia dei mercati agroalimentari in Cattolica, "il Piacentino ha prodotti di alta qualità da valorizzare, a partire dal vino e i salumi; sono strumenti importanti anche in questo periodo di crisi, con una netta contrazione dei consumi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento