menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assopopolari, parte l'accordo con la cooperazione bancaria di Svezia e Uzbekistan

Sforza Fogliani, presidente Assopopolari : «Queste adesioni rappresentano un ulteriore riconoscimento internazionale nei confronti della cooperazione bancaria italiana nonché della vitalità internazionale delle varie realtà cooperative»

Le organizzazioni delle banche cooperative e popolari di Svezia e Uzbekistan hanno chiesto ad Assopopolari l'adesione al gruppo delle banche corrispondenti. Questi due accordi vanno ad aggiungersi ad un lungo elenco delle banche corrispondenti di oltre 50 realtà della cooperazione bancaria operanti nel mondo.

In Svezia la cooperazione bancaria, rappresenta 45mila soci, 70mila clienti ed eroga finanziamenti per 7 miliardi di euro. In Uzbekistan, la cooperazione bancaria, con 212.000 soci, conta 116 banche affiliate, 2.600 sportelli e un rapporto privilegiato con le PMI.

«Queste adesioni - ha dichiarato il presidente di Assopopolari Corrado Sforza Fogliani – rappresentano un ulteriore riconoscimento internazionale nei confronti della cooperazione bancaria italiana nonché della vitalità internazionale delle varie realtà cooperative. Un riconoscimento che ci riporta, costantemente alla mente quanto fatto, già 140 anni fa, da Luigi Luzzatti, promotore instancabile di relazioni, amicizia, collaborazione con tutte le realtà della cooperazione bancaria internazionale».

Per il segretario generale di Assopopolari, Giuseppe De Lucia Lumeno «Realtà molto diverse tra loro e diverse dalla nostra ma accomunate dai principi universali di solidarietà, prossimità e condivisione, propri della cooperazione, decidono di collaborare ad uno stesso progetto. Anche grazie a questo, possiamo guardare al futuro con rinnovata energia e slancio per affrontare efficacemente le nuove sfide e rispondere alle legittime attese delle famiglie e della Piccola e Media Impresa».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento