rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Le informazioni / Centro Storico / Piazza Alessandro Casali

Banca Etica apre a Piacenza con un servizio di consulenza nell’ex chiesa del Carmine

Si tratta di Gian Carlo Simoni, professionista di grande esperienza nel settore, iscritto all’Albo dei Consulenti Finanziari da 28 anni e laureato in Economia e Commercio all’Università degli Studi di Parma

Banca Etica apre in città per essere più vicina ai già tanti clienti e soci piacentini che l’hanno scelta in questi anni e che si sono organizzati nel Gruppo di iniziativa territoriale locale (Git), ma soprattutto per fornire un servizio evoluto di consulenza finanziaria, grazie alla presenza di un nuovo collaboratore, Gian Carlo Simoni, professionista di grande esperienza nel settore, iscritto all’Albo dei Consulenti Finanziari da 28 anni, laureato in Economia e Commercio all’Università degli Studi di Parma e che a Piacenza nel 1996 ha iniziato la sua lunga carriera di consulente proprio in via Scalabrini presso il palazzo Lusardi – Sforza.

«Banca Etica - si legge in una nota - è nata venticinque anni fa a Padova su per rispondere ai bisogni delle organizzazioni del Terzo Settore e del mondo associativo, ed è da sempre guidata dalla cura degli impatti economici, ambientali e sociali che derivano dalla propria attività, prima che dal profitto . Oggi conta quasi 48 mila soci, 22 filiali (più una in Spagna) ed un gruppo di consulenti finanziari denominati Consulenti di Finanza Etica sparsi in tutta Italia, un capitale sociale di 92 milioni di euro. Il Gruppo Banca Etica ha chiuso il 2022 con un utile netto consolidato di 17,2 milioni di euro, che molto probabilmente sarà superato nei dati 2023. Risultati che, insieme agli altri indicatori sulla solidità e la crescita del credito erogato e del risparmio raccolto, garantiscono le risorse e la fiducia necessarie per aggiungere l’energia del nuovo ufficio piacentino al servizio dell’economia civile».

«La presenza in città di un consulente di finanza etica, infatti, non è importante solo per poter fornire quei prodotti e servizi che sempre più risparmiatori cercano come scelta individuale di sostenibilità sociale e ambientale, ma anche come fattore di cambiamento collettivo che, tramite i principi etici tradotti in buone prassi bancarie, contribuisca a contaminare il territorio, le persone e altri operatori, verso una trasformazione virtuosa in prospettiva futura, producendo un impatto positivo soprattutto per le nuove generazioni. Sono infatti le ragazze e i ragazzi che, a gran voce, negli ultimi anni chiedono un cambio di rotta in direzione di un mondo più sostenibile, rispettoso delle persone e dell’ambiente in cui viviamo».

Gian Carlo Simoni riceve in presenza solo su appuntamento presso il “Laboratorio Aperto Piacenza”, con la possibilità aggiuntiva di fissare consulenze a distanza in videochiamata, in orari flessibili dalle 9 alle 20. Sfruttare la tecnologia ma anche avere la possibilità di incontrarsi di persona per un servizio completo, che a Parma ha avuto un grande successo in questi anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banca Etica apre a Piacenza con un servizio di consulenza nell’ex chiesa del Carmine

IlPiacenza è in caricamento