Banche, Sforza Fogliani (Assopopolari): «No alla demagogia, non scherziamo sulla pelle degli altri»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

Il presidente di Assopopolari Corrado Sforza Fogliani ha dichiarato:

“Si fa presto, oltre che demagogia, a dire di no agli aiuti pubblici per qualche grossa banca che ne ha bisogno. Ma, da noi, intanto lo Stato non ha ancora dato nessun aiuto, mentre lo si è fatto in Germania, in Francia e in pressoché tutti gli altri Paesi d’Europa. Le banche non sono monadi come presuppone il bail-in, vivono nell’ambiente creato, o mantenuto tale, dalla politica, sono ormai guidate (più che vigilate) dall’UE, per questo lo Stato è sempre intervenuto. E poi, è la politica che non vuole ricorrere al Fondo salva-Stati, come s’è già fatto in Europa per ricapitalizzare le banche di singoli Paesi. I crediti deteriorati, ancora, sono in gran parte frutto di scelte politiche sbagliate, come quelle contro l’immobiliare, che hanno di fatto eliminato le garanzie acquisite dal sistema, fortemente incidendo sui parametri patrimoniali. Non scherziamo sulla pelle degli altri: con la demagogia i problemi non si risolvono, si aggravano”.

Torna su
IlPiacenza è in caricamento