Bando Inail – Isi 2020 e credito di imposta: giovedì l'appuntamento con Terrepadane

Ma per Terrepadane è un periodo intenso: il Consorzio Agrario è reduce dalla Fieragricola di Verona, dove è stato ospite negli spazi di Coldiretti nazionale

L'incontro a Verona

Importante approfondimento domani, giovedì 6 Febbraio alle 14.30, nella Sala Bertonazzi del Palazzo dell’Agricoltura. Il Consorzio Agrario Terrepadane organizza infatti l’incontro sul Bando Inail-ISI Agricoltura 2020, Finanziamento a fondo perso per l’acquisto di trattori e macchine agricole. Si parlerà anche del Credito d’imposta.

Nocciole italiane e biostimolanti: Terrepadane alla Fieragricola di Verona

Per Terrepadane è un periodo intenso: il Consorzio Agrario è reduce dalla Fieragricola di Verona, dove è stato ospite negli spazi di Coldiretti nazionale, ricoprendo anche  un ruolo di primo piano nell’area convegnistica. Giorgio Mazzoni responsabile agronomico e filiere di Terrepadane è intervenuto infatti come relatore al focus sui biostimolanti organizzato da ImageLine e intitolato «Colture, ricerca, esperienza». «Un approfondimento molto interessante– spiega lo stesso Mazzoni – dedicato alle caratteristiche di questi prodotti che favoriscono o regolano l’assorbimento degli elementi nutritivi oppure che correggono anomalie di tipo fisiologico. Complici i cambiamenti climatici e gli stress legati ad essi sulle piante, il loro utilizzo si sta rivelando sempre più importante».

Si tratta di un settore su cui il Consorzio Agrario sta lavorando molto, anche dal punto di vista della ricerca, dedicata in particolar modo ai fertilizzanti (all’interno del Consorzio, è stato costituito in collaborazione con il gruppo israeliano Haifa il Ferti-Team, gruppo di lavoro specializzato nella ricerca di nuove soluzioni di concimazione) e nello specifico proprio ai biostimolanti, per i quali è stato stretto un accordo con Demetra Italia Srl, Società leader nel settore dei concimi, che vanta prodotti ad alto contenuto tecnologico ed innovativo. 

Relatore per Terrepadane a Fieragricola anche Marco Cappelli, responsabile cereali e mangimi, che ha partecipato al convegno “Il progetto nocciola mette radici in Italia” sulla Filiera del nocciolo e sulla sfida dei nuovi distretti corilicoli promosso da Ferrero Halzenut Company e Edagricole. E’ stata l’occasione per tracciare un primo bilancio del progetto che ha come finalità la promozione delle nocciole italiane di alta qualità.

Il contributo di Cappelli rientrava nella tavola rotonda nella quale ha preso parte anche Tiziano Gatti, presidente di Lusuco, la società cooperativa agricola Lusuco di Alseno, con la quale Terrepadane ha stretto un accordo proprio per il 2020. L’intesa tra le due realtà nasce proprio per offrire nuove opportunità alle imprese con la coltivazione del nocciolo, di cui, in base all’accordo raggiunto, oltre a fornire i mezzi tecnici ai soci Lusuco, Terrepadane gestirà il ritiro, l’essicazione e la movimentazione del prodotto raccolto, mentre Lusuco si occuperà della commercializzazione principalmente all’industria dolciaria Ferrero.

In virtù di questo accordo, nel 2020 il Consorzio fornirà a Lusuco tutti i mezzi tecnici anche per la coltivazione delle altre colture trattate, vale a dire mais dolce, pisello e fagiolo borlotto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il percorso che abbiamo intrapreso – spiega Cappelli - vuole sì fornire mezzi tecnici sempre all’avanguardia, ma anche indirizzare a nuovi sbocchi di mercato le nostre imprese. Un impegno dal campo alla tavola che vede Terrepadane giocare sempre un ruolo importante. I contratti di coltivazione che offriamo –ricorda Capelli - rappresentano uno strumento per accompagnare l’azienda agricola nelle scelte delle varietà da seminare, nelle tecniche agronomiche da adottare e nella vendita dei prodotti. Quello del nocciolo è un mercato – conclude – che si sta aprendo e la nostra presenza è importante per valorizzare la qualità e la distintività delle produzioni italiane».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Invia le foto del tradimento alla moglie dell'amante della sua compagna, prima condanna per revenge porn a Piacenza

  • Sorprende i ladri in casa, 90enne scaraventata a terra e rapinata

  • Ferriere, il nuovo sindaco è Carlotta Oppizzi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento