menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I facchini autori della protesta

I facchini autori della protesta

Blitz dei facchini Tnt alla sede centrale di Fedex: «Saad deve tornare»

Nella mattinata di venerdì 30 novembre, i lavoratori hanno effettuato una protesta nella sede centrale di Fedex Express, proprietaria di Tnt, a Cernusco sul Naviglio. Oltre alla riassunzione del collega, segnalate le condizioni all'interno del magazzino e le discriminazioni esistenti

Nella mattinata di venerdì 30 novembre, i facchini della Tnt di Piacenza hanno effettuato un blitz nella sede centrale di Fedex Express, proprietaria di Tnt, a Cernusco sul Naviglio.

«I lavoratori hanno consegnato una lettera in cui denunciano le condizioni presenti all’interno del magazzino di Piacenza, richiedendo l’assunzione del collega Saad e ricordando come sia avvenuto in modo illegittimo il suo licenziamento», ha spiegato Roberto Montanari, esponente del sindacato Usb. «Inoltre, hanno sottolineato la presenza di decine e decine di lettere di contestazioni disciplinari gratuite, molte delle quali vengono poi direttamente ritirate dalla cooperativa Alba perché sbagliate e inviate esclusivamente a carattere ritorsivo».

«Hanno segnalato tutte le dorme di discriminazione sindacale esistenti, oltre al pagamento sbagliato di una serie di istituti, come ad esempio l’indennità di lavoro notturno nelle buste paga. E’ stata avviata la procedura per un incontro formale con l’amministratore delegato di Fedex Express Italia, Stefania Pizzetti», ha continuato Montanari. «I facchini sono entrati negli uffici in modo civile inneggiando al grido di “Saad deve tornare”».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Attualità

Inps: «Nuovo tentativo di truffa tramite e-mail»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento