rotate-mobile
Caro energia

Bollette Gas, a febbraio calo del 13%. Adiconsum chiede di prorogare il taglio degli oneri di sistema

L'associazione dei consumatori: «Il calo dell’inflazione rimane “illusorio” e legato solo alla discesa dei beni energetici, mentre i prezzi del carrello della spesa e dei generi ad alta frequenza di acquisto continuano a salire»

Bolletta del gas ancora in calo per le famiglie in tutela, dopo la discesa registrata il mese scorso: -13% per i consumi di febbraio. È questo il dato comunicato giovedì scorso, 2 febbraio, dall’Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente che ha modificato nei mesi scorsi il metodo di calcolo della componente del prezzo del gas a copertura dei costi di approvvigionamento applicata ai clienti ancora in tutela. Questa soglia viene infatti ora modulata ogni mese, sulla base della media mensile del prezzo sul mercato all’ingrosso italiano (il così detto Psv day ahead) e pubblicata entro i primi 2 giorni del mese successivo a quello di riferimento.

Nel comunicato diffuso dall'Autorità preposta, presieduta da Stefano Besseghini, si ricorda che ancora fino alla fine di marzo, gli utenti finali potranno beneficiare delle misure approvate con l'ultima manovra, vale a dire l’azzeramento degli oneri di sistema anche per il gas, come già avvenuto nei trimestri precedenti. Le misure di calmierazione riguardano: la riduzione dell’Iva al 5% sia per gli usi civili che per quelli industriali, nonché la conferma della componente negativa UG2 (che, in bolletta, copre i costi di commercializzazione) per i consumi gas fino a 5mila metri cubi annui. 

«Nonostante la riduzione dei costi dell’energia - scrive Adiconsum Parma e Piacenza - le famiglie devono sostenere oltre mille euro in più l’anno solo per mangiare, per comprare cibo e bevande. È questo il dato sul quale si soffermano le associazioni dei consumatori davanti alle stime Istat sull’inflazione di febbraio, che registrano un indice generale in calo, al 9,2%, ma un carrello della spesa che torna a salire al 13%. Mentre i prezzi di cibi e bevande si impennano al 13,5%».

«Alla luce di queste evidenze, il calo dell’inflazione rimane “illusorio” e legato solo alla discesa dei beni energetici, mentre i prezzi del carrello della spesa e dei generi ad alta frequenza di acquisto continuano a salire. Esattamente come saliranno le bollette di luce e gas dei piacentini se non verrà confermato dal Governo l’azzeramento degli oneri di sistema in scadenza il prossimo 31 marzo. Decisione che se non sarà prorogata farà salire già da aprile le bollette, con un aumento del 5% per le bollette del gas e del 10,7% per quelle della luce, vanificando i tagli delle tariffe dell’ultimo periodo».

Adiconsum Parma Piacenza, come d’altra parte stanno facendo tutte le associazioni dei consumatori, sollecita quindi il Governo a intervenire «affinché venga prorogato il taglio degli oneri di sistema sulle bollette di gas e luce almeno sino a che i prezzi dell’energia non torneranno ai livelli di inizio 2021. In questo modo anche le famiglie piacentine potranno bilanciare i continui aumenti del carrello della spesa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette Gas, a febbraio calo del 13%. Adiconsum chiede di prorogare il taglio degli oneri di sistema

IlPiacenza è in caricamento