Caffexpò sbarca a Bruxelles. Sprechi alimentari, Expo 2015 accetta la sfida

Sarà Paola Testori Coggi, biologa milanese, Direttore generale per “Salute e consumatori” alla Commissione europea e tra i dieci italiani più influenti di Bruxelles, la Guest speaker del Caffexpò che si terrà per la prima volta a Bruxelles il prossimo 7 febbraio, co-organizzato dal Laboratorio d’Ateno della Cattolica ExpoLAB e da Expo 2015, oltre che dal centro di Ricerca Opera dell’Università Cattolica

Sarà Paola Testori Coggi, biologa milanese, Direttore generale per “Salute e consumatori” alla Commissione europea e tra i dieci italiani più influenti di Bruxelles, la Guest speaker del Caffexpò che si terrà per la prima volta a Bruxelles il prossimo 7 febbraio, co-organizzato dal Laboratorio d’Ateno della Cattolica ExpoLAB e da Expo 2015, oltre che dal centro di Ricerca Opera dell’Università Cattolica. “I dati FAO evidenziano con chiarezza una situazione di spreco alimentare impressionante, che interessa l’Europa e tutti i paesi industrializzati” sottolinea il prof. Pier Sandro Cocconcelli, direttore di ExpoLAB. “Ogni anno, in Europa, per ciascun cittadino europeo, 280 kg di alimenti diventa spazzatura, disperdendosi principalmente dalla fase di produzione a quella di vendita (180 kg) , ma anche nella fase successiva, quando è il consumatore, dopo l’acquisto, a sprecare il cibo”.

Una sfida planetaria di enorme portata, che EXPO 2015 intende affrontare proponendo un modello per ridurre gli sprechi in tutte le fasi della filiera, dalla produzione alla trasformazione, prevedendo anche azioni di sensibilizzazione che impattino sull’atteggiamento dei consumatori. Anche ExpoLAB, il laboratorio d’Ateneo della Cattolica tra i cui obiettivi vi è anche lo sviluppo e la diffusione di buone pratiche che riguardino il sistema agroalimentare, sta operando assiduamente su questo tema, avvalendosi di tutte le competenze espresse dall’Ateneo e in particolare dalla facoltà di Agraria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad introdurre il Caffexpò del 7 febbraio “Food Waste: the challenge for food security and safety” sarà, oltre al prof. Cocconcelli, il dott. Paolo Alli vice commissario generale di EXPO 2015. “Il tema dello spreco di cibo è uno dei principali paradossi del nostro tempo” stigmatizza Ettore Capri, direttore del centro di ricerca Opera. “Da un lato una parte importante della popolazione mondiale non riesce a nutrirsi a sufficienza, mentre in una piccola ma importante parte del pianeta si sprecano grandi quantità di cibo e di risorse per produrre il cibo. Il problema va contrastato coinvolgendo tuti gli attori della catena alimentare ”. Durante il Caffexpò, attraverso le domande dello studente internazionale della Scuola di dottorato Agrisystem Alexandru Marchis, si esploreranno con l’aiuto di Paola Testori Coggi le strategie dell’Unione Europea  per ridurre e prevenire lo spreco di cibo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento