Sabato, 25 Settembre 2021
Economia

Camera di commercio, delegazione in arrivo dalla Repubblica Ceca

Il progetto della Camera di commercio intende fare arrivare a Piacenza un gruppo di operatori cechi del settore alimentare, selezionati dalla Camera di commercio italo-ceca con cui sono consolidati da anni rapporti proficui di collaborazione

Nell'ambito delle iniziative di internazionalizzazione programmate in stretto collegamento con Expo 2015 la Camera di commercio sta organizzando una missione in incoming di operatori selezionati dalla Repubblica Ceca.

Secondo le rilevazioni statistiche del 2014, la Repubblica Ceca ha importato dall'Italia per un valore di 303 milioni di euro. I principali Paesi concorrenti sono la Germania, la Polonia e la Slovacchia, che precedono l'Italia nella classifica dei Paesi fornitori. La posizione tedesca domina nettamente, con il 23,6% di quota di mercato, mentre continua a rafforzarsi anche la Polonia, con una quota del 16% registrata nel 2012. La Slovacchia, il terzo partner commerciale della Repubblica Ceca ha una quota vicina all'8%, mentre la quota di mercato italiana supera di poco il 5%.

Nel 2014 le importazioni ceche di bevande hanno mostrato un aumento su base annuale di oltre il 5%, mentre le importazioni dall'Italia sono diminuite nello stesso periodo del 6%. Nondimeno l'Italia con una quota superiore al 10%, si colloca ai primi posti della classifica dei principali fornitori, preceduta da Germania e Slovacchia, ma seguita da Francia, Polonia, Ungheria e Spagna. In considerazione dell'innalzamento del livello qualitativo dei consumi, i produttori italiani possono puntare a rafforzare la loro posizione sul mercato inserendosi nel segmento medio e medio-alto, con  prodotti che offrono un buon rapporto qualità-prezzo.  

Il progetto della Camera di commercio intende fare arrivare a Piacenza un gruppo di operatori cechi del settore alimentare, selezionati dalla Camera di commercio italo-ceca con cui sono consolidati da anni rapporti proficui di collaborazione.

La missione si svolgerà nell'ultima settimana di novembre. E' aperta a tutte le aziende e cooperative che operano nel settore agroalimentare.

«Prodotti alimentari e bevande sono tra i beni che hanno buone prospettive di collocamento nel Paese - ha sottolineato il presidente camerale Giuseppe Parenti - Uscita definitivamente dalla fase recessiva inziata nel 2008, l'economia ceca è tornata a crescere nel 2014 a ritmi sostenuti e le stime per l'anno corrente sono superiori al 3%. La Repubblica Ceca si trova al centro dell'Europa centro-orientale. Confina con Polonia, Slovacchia, Austria, Ungheria e Germania, con cui condivide una frontiera di oltre 600 chilometri. Una buone rete di infrastrutture e di trasporti facilitano lo scambio commerciale con i mercati dei Paesi limitrofi, facendo della Repubblica Ceca un hub ideale per la produzione o lo stoccaggio di merci dirette in quest'area». 

Dopo la raccolta delle adesioni verranno esaminati con cura i profili delle aziende e verificato il possibile matching con gli operatori cechi.

Nel progetto sono previsti un workshop con la presentazione dei prodotti piacentini, incontri buiness to business ed incontri diretti in azienda.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito camerale. E' partita la raccolta delle adesioni che terminerà il prossimo 27 ottobre. C'è quindi poco tempo per cogliere questa nuova opportunità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camera di commercio, delegazione in arrivo dalla Repubblica Ceca

IlPiacenza è in caricamento