rotate-mobile
Economia

Carburante agevolato per le aziende agricole, c’è l’ok

Accolta da parte della Regione la richiesta della nostra associazione di un supplemento di gasolio agricolo

«Accogliamo con soddisfazione l’approvazione da parte della Regione Emilia-Romagna della richiesta di Coldiretti di assegnare un supplemento di carburante agevolato per uso agricolo nella campagna 2022 per far fronte al problema della siccità. È una scelta fondamentale per il bene delle imprese e un segnale di come lavorare di concerto con le Istituzioni porti risultati determinanti a tutela dei nostri imprenditori». Il direttore di Coldiretti Piacenza Roberto Gallizioli commenta così il via libera della Giunta a una nuova assegnazione di gasolio agevolato per le imprese agricole della regione.

L’emergenza climatica che il nostro territorio sta vivendo – prosegue il delegato confederale Marco Allaria Olivieri, direttore di Coldiretti Emilia Romagna,  – ha avuto evidenti ripercussioni sulle attività delle aziende agricole fin dai primi giorni del 2022: con un inverno quasi privo di precipitazioni piovose e nevose e con uno stato di siccità già presente nei mesi invernali, le aziende agricole sono state costrette ad anticipare fortemente, già dalla primavera, le operazioni irrigue per garantire lo sviluppo e la crescita delle coltivazioni e dei frutteti. Ciò ha portato numerose aziende a consumare un’importante quantità di gasolio ai fini irrigui utilizzando, tra l’altro, gasolio previsto per il periodo autunnale al fine della preparazione dei terreni e delle future semine.

Coldiretti precisa che per poter richiedere l’integrazione e quindi usufruire del supplemento di gasolio è necessario che le aziende abbiamo già esaurito i quantitativi annuali assegnati nell’anno 2022 e che presentino apposita domanda presso gli Uffici CAA Coldiretti entro il 3 novembre 2022. Le sedi territoriali sono a disposizione degli interessati per fornire la massima assistenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carburante agevolato per le aziende agricole, c’è l’ok

IlPiacenza è in caricamento