Economia

CCNL, la soddisfazione di Fiom Cgil Piacenza sul risultato del referendum

Si è concluso l'altro ieri il referendum sull'ipotesi di rinnovo del contratto collettivo nazionale promosso dalla Fiom Cgil Piacenza. Soddisfatta la sigla sindacale, in 70 assemblee sul territorio, raccolto il 96% dei consensi

Contratto collettivo nazionale di lavoro, biennio economico 2010 – 2011: i lavoratori piacentini appoggiano l'ipotesi di rinnovo proposta dalla sigla sindacale Fiom – Cgil. Lo comunica la stessa confederazione, commentando i dati del referendum sulla piattaforma lanciato nei mesi scorsi e conclusosi il 29 luglio.

In una settantina di assemblee, dichiara la Cgil in una nota, lavoratori iscritti e non iscritti al sindacato hanno appoggiato l'ipotesi di riforma. Il consenso si è assestato al 96% nonostante le modifiche al CCNL siano state proposte solo da Fiom Cgil dato che Fim Cisl e Uilm Uil hanno deciso di disdettare in modo unilaterale i contratti collettivi con scadenza 31/12/2011.

Già lo scorso febbraio, a scrutinio ancora in corso, l’80% dei partecipanti al referendum organizzato dalla Cgil, aveva detto no ai rinnovi firmati solo da CISL, UIL e CONFSAL-UNSA per i Ministeri; da CISL, UIL e CONFSAL-SALFI per le Agenzie Fiscali; da CISL e UIL per gli Enti Pubblici non Economici. Rinnovi considerati “scellerati” dalla Camera del Lavoro di Piacenza, “perché a livello nazionale non si recupera l’inflazione reale – con ulteriore perdita del potere d’acquisto dei salari – e non si allarga il secondo livello (aziendale) di contrattazione”.

Ma l'ampio numero di adesioni al referendum è stato commentato ieri sera come “un risultato positivo che ha coinvolto la maggioranza dei lavoratori piacentini, nonostante la forte presenza di cassa integrazione che coinvolge tantissime aziende e la conseguente presenza limitata dei lavoratori in azienda nel settore metalmeccanico della nostra Provincia”. E il sindacato di via XXIV Maggio auspica che “questo importante momento di partecipazione e di scelta dei lavoratori sia un momento di riflessione  anche per le altre Organizzazioni Sindacali e non di divisione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CCNL, la soddisfazione di Fiom Cgil Piacenza sul risultato del referendum
IlPiacenza è in caricamento