Cgil, Cisl e Uil: «Necessario un nuovo patto per il lavoro»

I tre sindacati a confronti venerdì 10 gennaio alla sala Nelson Mandela di via XXIV Maggio

«E’ necessario un Nuovo Patto per il Lavoro. Andare avanti, dopo l’esperienza positiva che, con la regione Emilia Romagna, le parti sociali hanno realizzato in questi anni per promuovere i comparti dell'economia regionale e l'occupazione nelle aziende locali. Ora si tratta di coordinare gli sforzi per difendere il lavoro, incrementare ulteriormente la qualità sociale e affrontare l'emergenza ambientale in Emilia-Romagna». Per questo il prossimo venerdì 10 gennaio è fissato l’attivo dei quadri e dei delegati di Cgil Cisl Uil, presso la Sala Nelson Mandela in Via XXIV Maggio, 18. La riunione vuole sviluppare la piattaforma sindacale relativa al Nuovo Patto per il Lavoro nella dimensione territoriale e regionale. Si intende così proporre ai candidati alle prossime elezioni regionali i bisogni della provincia di Piacenza per promuovere un futuro "Patto per il Lavoro" realmente adeguato alla realtà regionale e a quella piacentina, in particolare. A partire dalle ore 9.30 si succederanno gli interventi, con la relazione di Francesco Bighi per UIL Emilia. Coordina Marina Molinari, Segretario Generale CISL Parma Piacenza. Concluderà i lavori Luigi Giove, Segretario Generale CGIL Emilia Romagna. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 23 anni nell'auto che si ribalta più volte nel campo

  • Travolta da un’auto dopo lo schianto contro il guard rail, Valentina muore a 22 anni

  • Tragico schianto in A21, muore giovane piacentina

  • Piacenza vota il centrodestra ma l'Emilia-Romagna conferma presidente Bonaccini

  • Tir si schianta contro una casa

  • I risultati nei 46 comuni del Piacentino: uno solo per Bonaccini

Torna su
IlPiacenza è in caricamento