menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marina Bottazzi

Marina Bottazzi

Cia Piacenza: contributo a fondo perduto per le imprese agricole

Via libera alle domande per chiedere il contributo a fondo perduto previsto dal Decreto Rilancio e destinato alle imprese danneggiate dal Covid-19. Ne dà notizia Cia Piacenza annunciando il lancio del mini portale https://ciaiutaleimprese.cia.it/

Via libera alle domande per chiedere il contributo a fondo perduto previsto dal Decreto Rilancio e destinato alle imprese danneggiate dal Covid-19. Ne dà notizia Cia Piacenza annunciando il lancio del mini portale https://ciaiutaleimprese.cia.it/ a cui le aziende del settore e tutti i soggetti interessati ai contributi a fondo perduto potranno chiedere assistenza e consulenza per verificare il diritto al contributo e per seguire l’iter istruttorio della pratica, fino alla trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate.

Per ottenere il bonus, infatti, si deve compilare elettronicamente la domanda, direttamente o attraverso un intermediario fiscale, a partire dal 15 giugno fino al 13 agosto. Se il richiedente è un erede le istanze dovranno essere trasmesse solo a partire dal 25 giugno 2020 e non oltre il 24 agosto. «Ne possono beneficiare - spiega il direttore Marina Bottazzi - anche gli agricoltori, in qualunque forma societaria, compreso chi integra la produzione con attività agricole connesse, o chi svolge attività eccedentarie rispetto al reddito agrario, nonché i titolari di partita Iva agricola fino a 7mila euro e, tra questi, anche gli agricoltori in regime cosiddetto di esonero».

Quanto ai requisiti per richiedere il fondo a sostegno delle perdite subite a causa di Coronavirus e lockdown, «bisogna dimostrare - spiega Bottazzi - una riduzione di almeno il 33% del fatturato e dei corrispettivi conseguiti nel mese di aprile 2020 rispetto al mese di aprile 2019, e non bisogna aver conseguito nel 2019 ricavi o volume di affare superiori a 5 milioni di euro. Il contributo viene commisurato all’ammontare della perdita -ricorda Cia- applicando a tale somma una percentuale che varia dal 20% al 10%, per un importo riconosciuto che va da un minimo di 1.000 euro per le persone fisiche e 2.000 euro per le società».

«Cia - ricorda il presidente Franco Boeri - è al fianco delle aziende agricole italiane, ancora di più in questa fase e vuole aiutare tutti gli agricoltori a risollevarsi dalla crisi causata dall’emergenza Covid-19. Proprio per questo, siamo scesi in campo anche con questo portale per fornire tutta l’assistenza necessaria ad accedere in maniera tempestiva ed efficace alle misure messe in campo dal Governo per il sostegno alla liquidità delle imprese». Gli uffici Cia di via Colombo prosegue il Direttore Marina Bottazzi, sono a disposizione degli imprenditori agricoli per ogni chiarimento e per la compilazione della domanda. All’esito positivo del controllo, l’Agenzia delle Entrate erogherà il contributo mediante accreditamento diretto in conto corrente bancario o postale intestate al soggetto che ha presentato l’istanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

A Roncaglia sono partiti i lavori del maxi capannone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Piacenza scongiura la zona rossa: si resta in "arancione"

  • Cronaca

    Il nuovo Dpcm "anti varianti": che cosa cambia fino a Pasqua

  • Economia

    Cattolica, si lavora ad un robot per la potatura dei vigneti

  • Cronaca

    Controllo del territorio e Covid, più pattuglie in strada

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento