Cna nel segno del microcredito per sostenere lo sviluppo delle imprese

Il finanziamento, con un importo massimo erogabile di 25 mila euro, è destinato alle micro imprese (sia in forma individuale che societaria) ed è garantito dal Fondo Europeo degli Investimenti (parte del Gruppo BEI) con un plafond di 50 milioni di euro che rientra nell’ambito del programma EaSI, Employement and Social Innovation

Un importante accordo per la crescita e lo sviluppo del mondo dell’artigianato e della piccola e media impresa del territorio piacentino.  Nei giorni scorsi, infatti, il presidente provinciale di Cna, Giovanni Rivaroli, e la responsabile dell’Area Retail Piacenza di Unicredit Spa, Marina Moretti, hanno siglato un accordo volto a supportare la crescita e lo sviluppo di progetti imprenditoriali tramite lo strumento Microcredito. Il microcredito si configura come una delle soluzioni più efficaci per contribuire ad uno sviluppo più equo ed inclusivo della società, attraverso un percorso di sostegno finanziario per categorie con difficoltà di accesso al credito. L'intesa siglata da Cna Piacenza e UniCredit prevede, tra l’altro, l'erogazione di mutui chirografari con i quali sostenere investimenti e spese direttamente connessi al core business aziendale, ma anche sostanziando una precisa attenzione alla creazione di nuovi posti di lavoro e al sostegno degli investimenti legati alla formazione professionale. Il finanziamento, con un importo massimo erogabile di 25 mila euro, è destinato alle micro imprese (sia in forma individuale che societaria) ed è garantito dal Fondo Europeo degli Investimenti (parte del Gruppo BEI) con un plafond di 50 milioni di euro che rientra nell’ambito del programma EaSI, Employement and Social Innovation.  Tra le peculiarità del progetto Microcredito,  anche il focus relativo alla vicinanza al cliente, con un’offerta di supporto continuo che lo accompagnerà nelle fasi di pre erogazione - attraverso una rete di Partner su tutto il territorio nazionale, di cui fa parte anche Cna Piacenza - e post erogazione - grazie alla collaborazione con l’associazione di volontari UniGens -  affinché il suo progetto imprenditoriale sia sostenibile nel tempo. Le realtà interessate ad accedere a questo nuovo strumento di sviluppo possono rivolgersi a CnaPiacenza, per poter definire lo sviluppo del progetto imprenditoriale e la redazione del business plan.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al fisco 5mila euro e lavoratori in nero ma in casa un tesoro da mezzo milione: ristoratori indagati

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento