Economia

Coldiretti, Crotti: «Immigrazione fondamentale per la nostra agricoltura»

Marco Crotti, presidente di Coldiretti Piacenza, al convegno di fine anno con il vescovo: «A Piacenza il settore agroalimentare ha circa 3mila occupati, di cui quasi la metà extracomunitari, una forza-lavoro indispensabile»

Un momento dell'evento

Tradizionale convegno degli auguri di Coldiretti Piacenza alla sala "Bertonazzi" al Palazzo dell’Agricoltura incentrato quest'anno sul tema "Aperti al mondo, forti della nostra storia - religione, cultura, libertà", momento di confronto (moderato da Gaetano Rizzuto) sull'immigrazione come sul terrorismo che si prefigura come un vero confronto-scontro tra civiltà, religioni e culture. Il presidente di Coldiretti Piacenza Marco Crotti ha citato gli esempi di integrazione che caratterizzano da anni il settore agroalimentare: «A Piacenza il settore - ha detto - ha circa 3mila occupati, di cui quasi la metà extracomunitari, una forza-lavoro indispensabile. Noi come mondo agricolo siamo portatori di un ruolo duplice: da un lato quello dell'accoglienza e promotori di un rapporto di fiducia, dall'altro portatore di profondi valori in un momento in cui questi vengono messi in discussione dal terrorismo su cui ha tracciato un profilo il giornalista di politica internazionale Stefano Verzè ed in particolare sul fenomeno del terrorismo islamista, che sta tenendo sotto scacco la comunità internazionale, a partire dalle radici storiche, passando dalle fonti di finanziamento, per arrivare a tracciare un quadro di comprensione delle reazioni europee». Per il Vescovo Gianni Ambrosio «Noi abbiamo bisogno, come esseri umani di uno scambio, anche con culture a noi lontane. Davanti a culture diverse è possibile anche arrivare allo scontro, per imporsi. Poi c'è lo scambio: è l'offrire il meglio di noi stessi, senza mirare a una reciprocità immediata. E questo funziona meglio tanto quanto la nostra identità è salda».

convegno coldiretti-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coldiretti, Crotti: «Immigrazione fondamentale per la nostra agricoltura»

IlPiacenza è in caricamento