Giovedì, 13 Maggio 2021
Economia

Coldiretti, il mercato coperto di Campagna Amica risiederà in città

Anche a Piacenza, come del resto nei capoluoghi di provincia della nostra regione, aprirà a breve i battenti il Mercato di Campagna Amica in via Farnesiana

Anche a Piacenza, come del resto nei capoluoghi di provincia della nostra Regione, aprirà a breve i battenti il mercato coperto di Campagna Amica, la “Fondazione” promossa da Coldiretti per realizzare iniziative tese ad esaltare il valore e la dignità dell’agricoltura italiana, con il fine di tutelare l’ambiente, il territorio, le tradizioni e la cultura, la salute, la sicurezza alimentare, l’equità, l’accesso al cibo ad un giusto prezzo, nonché l’aggregazione sociale e del lavoro.

Insomma la realizzazione di quel “patto con il consumatore” che Coldiretti persegue da anni per tutelare la qualità e la salubrità del cibo del territorio alla base di quella “dieta mediterranea” che è stata riconosciuta patrimonio dell’Unesco.

La struttura sorgerà in via Farnesiana 17, circa a metà della via, prima della rotonda con via Conciliazione (con possibilità di parcheggio), un piano terra di oltre 550 mq. Si tratta di una vera e propria “polistruttura” con duttili funzioni che accoglierà le aziende agricole che venderanno i loro prodotti, agricoli quelli del nostro territorio a km zero nonché quelli della rete di Campagna amica, perché nel Mercato di Campagna Amica si potrà fare la spesa in modo sostenibile e responsabile, acquistando prodotti agricoli di stagione, selezionati con cura, sempre freschi e di origine locale, controllata e garantita.

Ma ovviamente questo non sarà un “semplice mercato”, perché i consumatori troveranno chi produce direttamente ciò che mangiano. Sono gli agricoltori che “ci mettono la faccia”, che con la loro presenza garantiscono qualità e genuinità, in pratica “etichette viventi e narranti”, pronte non solo a descrivere le peculiarità organolettiche dei prodotti del territorio, ma anche le modalità di cottura e suggerire alcune ricette per valorizzarli al meglio.

Non a caso questo di via Farnesiana, sarà un luogo d’incontro fisso tra produttori e consumatori dove, in un ambiente confortevole e sicuro, si potranno degustare tante eccellenze agroalimentari, scoprire tradizioni culinarie e portare a casa, sulla propria tavola, i sapori del nostro splendido territorio, beneficiando anche di prezzi correttamente relazionati alla qualità dei prodotti.

Il mercato cittadino di Campagna Amica (continueranno tuttavia quelli settimanali in Piazza Duomo a Piacenza e nelle località della Provincia) contribuisce in pratica a ricomporre la dicotomia tra produzione e consumo del cibo, stimolando maggior consapevolezza nel cittadino, in un’epoca purtroppo caratterizzata da speculazioni e contraffazioni in materia alimentare

Oltre ai produttori, saranno presenti anche (a rotazione) alcuni agriturismi del territorio aderenti a Terranostra. Sarà l’occasione per i clienti, non solo di degustare alcune loro ricette, ma soprattutto di conoscere le strutture e la loro ubicazione territoriale che potranno diventare, con la buona stagione e l’auspicabile allentamento del lockdown, la meta dove trascorrere qualche ora (o qualche giorno) in mezzo alla natura, nei suggestivi paesaggi del territorio piacentino.

Ma il Mercato di via Farnesiana non sarà solo questo: sarà allestita un’enoteca con i migliori vini Doc dei Colli piacentini che proporrà degustazioni guidate con i produttori. La vasta sala dove sarà allestita anche la cucina “mobile”, potrà essere adibita ad incontri con le scolaresche per proseguire anche lì l’azione didattico- educativa intrapresa da Coldiretti nella scuole con “Educazione alla Campagna amica” e luogo per convegni, incontri e corsi di formazione. Insomma un luogo “polifunzionale” di incontro con tutta la comunità cittadina.

Di fatto, in un momento così difficile per l’economia del nostro territorio, Coldiretti Piacenza (come in tutta la Regione ed in Italia), intende rilanciare il valore aggiunto della qualità e della trasparenza e trasmettere la vicinanza del mondo agricolo alla comunità. La terra piacentina racconterà sempre meglio le sue biodiversità e le tipicità storicamente custodite dagli agricoltori.

Per questo oggi più che mai è importante sostenere la loro attività, duramente colpita dalla pandemia, e difenderne i prodotti dagli attacchi del falso made in Italy, educando i cittadini supportati dal “patto con il consumatore” con loro stipulato due decenni fa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coldiretti, il mercato coperto di Campagna Amica risiederà in città

IlPiacenza è in caricamento