Coldiretti: l’esperienza dà i frutti più belli

Venerdì 19 dicembre al Palazzo dell’Agricoltura alle ore 11 convegno di Natale con il vescovo Ambrosio e inaugurazione della Bottega Italiana

L’esperienza dà i frutti più belli: questo il titolo ed che verrà affrontato durante il convegno previsto per venerdì 19 dicembre 2014 alle ore 11.00 presso la sala Bertonazzi del Palazzo dell’Agricoltura ed è con questa meravigliosa consapevolezza che Coldiretti Piacenza chiuderà l’anno e si accingerà allo scambio degli auguri, un momento di riflessione per collaboratori e dirigenti ricercando nell’esperienza una risposta.  «Nella vecchiaia daranno ancora frutti, saranno vegeti e rigogliosi» sono queste forse le parole del salmo più indicate per presentare l’appuntamento natalizio, organizzato con il patrocinio dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e che mira a far prendere coscienza dell’importante ruolo che l’anziano gioca nella società moderna non solo in termini di esperienza, come testimoni della storia, ma anche in termini di coesione sociale e welfare.

«Gli anziani e il loro impegno nella costruzione della società, afferma Luigi Bisi presidente Coldiretti Piacenza, sono una vera e propria risorsa ed i loro insegnamenti devono rappresentare un punto fermo dal quale poter costruire un futuro». All’incontro di venerdì, moderato dal direttore del quotidiano Libertà Gaetano Rizzuto, gli approfondimenti saranno affidati al vescovo di Piacenza Monsignor Gianni Ambrosio che affronterà il tema dal punto di vista della fede, al consigliere ecclesiastico Coldiretti Don Stefano Segalini che parlerà del contributo degli anziani nella famiglia agricola, come fonte di saperi e veicolo per tramandare tradizioni e valori. Massimo Trespidi, professore di Filosofia, parlerà di come molti anziani che non accettano la loro vecchiaia possano guardare al passato senza rimpianti e al futuro con speranza. Infine, Fabrizio Franchi analizzerà la situazione demografica piacentina e parlerà dei maggiori disagi e patologie che gli anziani vivono sulla loro pelle quotidianamente.

«Dobbiamo essere, conclude Bisi, consapevoli del fatto che la solidarietà tra generazioni e il mantenimento del rapporto tra le stesse, fatto di scambi che arricchiscono è alla base della valorizzazione degli anziani. L’agricoltura in questo fa scuola poiché è rimasta ben salda a questo concetto, basti pensare agli esempi di pensionati agricoltori che portano il loro contributo nelle fattorie didattiche o come tutor dell’orto nelle città e nei laboratori per trasmettere alle nuove generazioni la manualità. Gli anziani dovrebbero avere nelle vite di tutti noi, un ruolo di sostegno e formazione delle famiglie, di presidio territoriale, insomma sostanzialmente un ruolo di traino culturale, economico e solidale; ed è con questa riflessione che augureremo a tutti un sereno Natale».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E non poteva esserci momento migliore per tagliare, al termine del convegno, il nastro della Bottega Italiana, del Presidente Coldiretti Piacenza Luigi Bisi in via Colombo 35 che, con questa nuova avventura ha aggiunto un tassello importante nella storia dell’azienda famigliare, frutto di una vera e propria passione per il lavoro agricolo e per il contatto diretto con il consumatore coltivato già da diversi anni nel punto vendita di Campagna Amica e nei mercati. «Quello che mette in campo Coldiretti con Campagna Amica, conclude Bisi, non è solo un progetto economico per il settore agricolo ma un progetto sostenibile per tutta la società: con le Botteghe Italiane, i Punti di Campagna Amica, gli agriturismi ed i mercati diamo vita ad un vero e propria rivoluzione culturale che vede nell’agricoltura multifunzionale e nel consumatore protagonista una strada da percorre per il bene della società. Quando un progetto ha una portata tale, non si può che abbracciarlo e portarlo avanti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento