rotate-mobile
Economia

Condifesa Piacenza: continua la campagna agevolata per le assicurazioni zootecniche 

Il direttore Stefano Cavanna: «Le coperture assicurative sul bestiame oltre a tutelare il patrimonio aziendale, consentono di diminuire le spese di gestione dell’allevamento»

Condifesa Piacenza non è solo tutela del reddito per gli imprenditori agricoli per le avversità atmosferiche per uva, pomodoro ed altre coltivazioni. Da oltre un anno riguarda anche il nostro patrimonio zootecnico di qualità, quello per intenderci che produce parte del latte che viene poi trasformato in grana padano Dop. «Le coperture assicurative sul bestiame - spiega il direttore Stefano Cavanna - oltre a tutelare il patrimonio aziendale, consentono di diminuire le speseCavanna Stefano Direttore-2 di gestione dell’allevamento grazie alle agevolazioni sui premi assicurativi, permettendo anche all’azienda di risparmiare sui costi di smaltimento delle carcasse. Sono 78 le aziende che nell’anno 2021 hanno assicurato il loro allevamento di bovini presso il Condifesa di Piacenza».

In pratica i contributi, in base alla tipologia della garanzia, corrispondono al 65% per le garanzie riguardanti le epizoozie (abbattimento forzoso, mancato reddito) e al 50% per la garanzia riguardante i costi di smaltimento.Oltre agli allevamenti di bovini è possibile assicurare anche altre tipologie di allevamento, come suini, avicoli, ovini e caprini, equidi e cunicoli. La copertura assicurativa copre le seguenti garanzie: danni diretti conseguenti ai provvedimenti di abbattimento forzoso dei capi infetti o sospetti di infezione da tubercolosi, brucellosi e Leucosi Bovina Enzootica, danni indiretti da mancanza o riduzione di reddito derivanti da fermo stalla e sequestro o sospensione della qualifica sanitaria causate da positività ai test per le epizoozie; danni diretti relativi ai costi di smaltimento, comprensivi dei costi di riduzione e distruzione. «Per poter stimare i costi della polizza - chiarisce Cavanna - è fondamentale sapere il numero dei capi e i quintali di latte prodotti all’anno dall’azienda. Facendo un esempio concreto, in un’azienda di 500 capi di bestiame e 18mila quintali di latte prodotti il valore assicurato complessivo di tutte le garanzie è di  550.045,00 euro. Il premio di polizza corrisponde invece a 6.052,18 euro, ma il premio reale scorporato delle agevolazioni contributive è di soli 2.879,51 euro. Se viene calcolata una spesa annuale di circa 3.500 euro prevista per lo smaltimento delle carcasse, il risparmio generato sarà di ben 620,49 euro, oltre a tutelare il patrimonio aziendale da eventuali epizoozie».

La data di scadenza della polizza è sempre il 31 dicembre dell’anno di emissione. Condifesa Piacenza ricorda quindi a chiunque sia interessato ad approfondire l’argomento la possibilità di usufruire del servizio “Condifesa viene da te”, grazie al quale un consulente verrà direttamente nell’azienda interessata per valutare insieme all’allevatore la soluzione assicurativa migliore per la sua azienda. Per informazioni o per prenotare la consulenza gratuita è possibile contattare direttamente Condifesa Piacenza allo 0523/592386 oppure su WhatsApp al 339/5614795. Visitando il sito internet www.condifesa.it sarà possibile trovare tutte le informazioni di contatto ma anche quelle relative a tutte le polizze assicurative offerte dal Consorzio di Piacenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condifesa Piacenza: continua la campagna agevolata per le assicurazioni zootecniche 

IlPiacenza è in caricamento