menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Confagricoltura: «I pensionati sono una risorsa fondamentale per le aziende»

L’assemblea del sindacato agricolo con modiche allo statuto

I pensionati agricoli sono e rimarranno una risorsa fondamentale nelle aziende agricole, una presenza attiva che va meglio tutelata, sia con una opportuna legislazione sociale che garantisca un adeguato reddito, che con una sanità al passo con i tempi che favorisca la loro presenza in famiglia ed una attenta prevenzione alle patologie che può ridurre i costi sociali. Oggi, i pensionati di Confagricoltura si sono riuniti presso il Centro Congressi “Il Galileo” a Gariga di Podenzano (Pc) per l’assemblea (coordinata dal direttore di Confagricoltura Piacenza Luigi Sidoli ed alla presenza del Presidente Provinciale Giovanni Merli), che ha sancito, tramite alcune modifiche statutarie, la nuova denominazione, da Sindacato pensionati, a quella di Anpa, Associazione Nazionale Pensionati Agricoltori di Confagricoltura.

Come ha evidenziato il presidente Merli, “il cambiamento consentirà di stare al passo coi tempi e dotare la nostra associazione di tutti gli strumenti, anche giuridico-amministrativi, per poter espletare al meglio le finalità per le quali è nata”. Dopo i saluti del presidente di Confagricoltura Piacenza, Enrico Chiesa (ormai al termine del suo mandato, con il rinnovo delle cariche previsto per il prossimo febbraio), del presidente provinciale della Federazione Italiana Impresa Agricola Familiare Stefano Repetti e di Carlo Sivieri presidente regionale, che ha posto l’accento sulla necessità di garantire maggiore sicurezza contro furti, rapine e raggiri ai danni delle aziende, ha preso la parola l’on. Angelo Santori, segretario Generale di ANPA Confagricoltura che ha ricordato gli atavici problemi dei pensionati agricoli e più in generale di quelli italiani, con “7 milioni di persone che vivono sotto la soglia di povertà. 

Il Ministro Poletti - ha detto - ha promesso di rivedere i minimi e sembra che la legge di stabilità porterà qualche cambiamento favorevole. Ma anche l’assistenza sanitaria- ha ribadito- va migliorata puntando maggiormente sull’assistenza domiciliare che consenta agli anziani di rimanere nell’alveo degli affetti familiari di cui sono parte essenziale ed integrante.  In questi anni di crisi la presenza dei pensionati ‘economicamente attivi’ è stata un efficace ammortizzatore sociale; hanno un ruolo ed un peso nei bilanci familiari ed aziendali completamente misconosciuto da economisti e statistiche ufficiali.

Inoltre - ha concluso - la nostra associazione punterà a favorire sempre meglio l’aggregazione tra i cosi attraverso un potenziamento dei momenti ludico- ricreativi”. Il prof. Fabio Fornari, direttore del Dipartimento di Medicina Interna e Gastroeneterologia dell’Ospedale di Piacenza ( che ha rivendicato con orgoglio la sua origine agricola e la figura del padre grande cooperatore e fondatore dell’Arp di Gariga), ha parlato delle malattie del fegato e dei nuovi scenari clinici e terapeutici.  Ha precisato che sono cresciute le percentuali di steatosi (non alcoolica) e dell’epatite C in diminuzione ed oggi guaribile al 90% (e con altri nuovi farmaci la percentuale crescerà ulteriormente) grazie al Sofosbuvir, che distrugge il virus in tre settimane. “Rimane - ha detto - il problema dei costi del trattamento che però tenderanno a diminuire. La steatosi- va curata- ha chiarito, ma soprattutto prevenuta, perché è associata alla sindrome metabolica; se non curata può modificarsi in steopatite e quindi in fibrosi che è l’anticamera della cirrosi. La terapia fisica, ovvero l’esercizio regolare, è essenziale, così come una adeguata alimentazione che eviti peso in eccesso, perché il fegato grasso è lo specchio delle arterie. Dunque una medicina preventiva aiuta a stare in buona salute e riduce i costi sociali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino altri 62 casi e otto decessi

  • Cultura

    Viaggio in anteprima nella sezione Archeologica restaurata del Farnese

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento