Confapi Industria: donati igienizzanti, tablet e dispositivi di protezione

Una nuova donazione agli ospedali di Piacenza e Castel San Giovanni, oltre che all'Hospice Casa di Iris, con la collaborazione del Gruppo Apid delle Donne Imprenditrici e Gruppo Giovani Imprenditori. Nelle scorse settimane erano stati consegnati cinque monitor per la terapia intensiva ed acquistati ventilatori polmonari e le attrezzature per sei posti letto

Arriva una nuova donazione da parte di Confapi Industria Piacenza destinata agli ospedali di Piacenza e Castel San Giovanni, oltre che all’hospice “La casa di Iris”: nello specifico si tratta di 600 indumenti di protezione destinati al personale in attività sui mezzi di soccorso, 185 flaconi di prodotti per la disinfezione (principalmente gel per le mani e spray) che saranno consegnati all’ospedale di Castel San Giovanni, una ventina di tablet che verranno consegnati al “Guglielmo da Saliceto” per facilitare i contatti fra le persone ricoverate e i loro familiari e 300 mascherine per l’hospice di Piacenza.

È la terza donazione che l’associazione di imprenditori guidata da Cristian Camisa fa a sostegno del sistema sanitario locale: complessivamente ammonta a circa 120 mila euro il valore dei macchinari e dei materiali donati dalle aziende piacentine.

«In questo momento molto difficile per il territorio, Confapi Industria Piacenza vuole far sentire la sua vicinanza – spiega il presidente Camisa – e lo fa dando una mano concreta agli operatori sanitari e del soccorso. Qualche settimana fa, grazie a una raccolta fondi avviata con un gruppo di associati, abbiamo donato all’ospedale di Piacenza due ventilatori polmonari muniti di carrello e braccio e un monitor multi-parametrico destinati a sei posti letto, di cui due di intensiva e quattro di semi intensiva; poco dopo, sempre grazie alla generosità delle imprese, abbiamo acquistato anche cinque monitor per la misurazione dei parametri vitali destinati alla terapia intensiva. Ora facciamo una terza donazione, ma il nostro obiettivo come Associazione resta sempre lo stesso: essere vicini il più possibile al territorio. Lo siamo sempre stati, lo siamo anche adesso».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A precisare il contenuto della donazione è il direttore di Confapi Industria Piacenza Andrea Paparo: «Come già in precedenza la scelta è stata condivisa con l’Ausl e il personale medico che ci ha segnalato anche questo materiale come necessario – spiega – nello specifico è stata la dottoressa Daniela Aschieri a segnalarci la necessità di prodotti igienizzanti: segnalazione, la sua, che è stata subito raccolta da Gruppo Apid delle Donne Imprenditrici la cui presidente è Sara Brugnoni. Per quanto riguarda i tablet invece, la donazione nasce dalla sinergia anche con l’iniziativa “Dona un tablet.it” coordinata da Fabrizio Capocasale per donare agli ospedali alcuni dispositivi per permettere ai ricoverati di restare in contatto con i loro cari: questi sono stati donati da alcune aziende e cittadini come le cassiere di Auchan, Unicorn e altri che hanno preferito l’anonimato. Sono stati poi resettati e riconfigurati in modo da renderli ancora utilizzabili: un ringraziamento va fatto al Gruppo Giovani Imprenditori di Confapi Industria e al loro presidente Giacomo Ponginibbi per la sensibilità dimostrata».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Tenta un sorpasso a velocità folle poi si ribalta e tenta di scappare a piedi: denunciato

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • San Polo, camion di pomodori si ribalta e perde tutto il carico

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento