Confapi industria: i candidati sindaco a confronto con le aziende del territorio

Confapi Industria Piacenza incontra i candidati sindaco: l’appuntamento è giovedì 18 nella sede dell’azienda Emilcotoni Spa, dove i sette candidati incontreranno i rappresentanti delle aziende del territorio

Confapi Industria Piacenza incontra i candidati al ruolo di Sindaco della città. Lo farà in una location significativa quale è la sede di Emilcotoni Spa, un’azienda cittadina associata a Confapi Industria in viale dell’industria 12. L’appuntamento è per il prossimo 18 maggio alle 18: in quella giornata, coordinata dal giornalista di Libertà Marcello Pollastri, i vertici dell’associazione che rappresenta il mondo industriale di Piacenza si metteranno a confronto con i candidati sindaco con proposte e questioni su cui Confapi Industria Piacenza è impegnata da tempo, dallo sviluppo urbanistico alla questione fiscale relativa alle imprese. Lo faranno però non in un luogo istituzionale come potrebbe essere una sala convegni: la scelta di organizzare l’incontro all’interno di un’azienda associata a Confapindustria non è casuale proprio perché l’intenzione è quella di mettere sotto i riflettori l’impegno e gli sforzi che il mondo industriale piacentino garantiscono ogni giorno.

Ma l’obiettivo dell’incontro, riservato ai soci di Confapi, è anche quello di stabilire un primo contatto con coloro che si candidano a guidare la Piacenza del futuro: l’intenzione è infatti anche quella di incontrare ancora i candidati nel corso della tradizionale assemblea annuale che Confapi Industria Piacenza ha messo in calendario per il prossimo 15 giugno.

“Vorremmo che i due nomi che usciranno da un eventuale ballottaggio fossero presenti alla nostra assemblea annuale – ha spiegato il Presidente Cristian Camisa - in modo da avere un confronto con loro sulle questioni che riteniamo focali per il futuro di Piacenza. Se invece per quella data ci dovesse essere già il nuovo sindaco, faremo con lui un dibattito a 360 gradi. La forza dei numeri ci impone di rivestire un ruolo sempre più centrale e di maggiore responsabilità sul territorio. Il primo confronto che si terrà il 18 maggio offrirà l’occasione di affrontare, sotto tutti gli aspetti possibili, una serie di questioni progettuali legate al territorio e anche di mettere sotto i riflettori quelle tematiche su cui l’associazione è impegnata e si impegnerà anche nel futuro: si va dal tema della fiscalità e della burocrazia con cui le imprese devono confrontarsi quotidianamente con non poche difficoltà, al tema delle aree produttive e delle infrastrutture che riteniamo necessarie per il nostro territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento