Confcommercio: «Vogliamo essere messi nelle condizioni di potere lavorare e tornare ad esistere»

Raffaele Chiappa, presidente Confcommercio Piacenza e Nadia Bragalini, presidente Terziario Donna Piacenza scrivono a Patrizia Barbieri

«In queste terribili settimane il territorio piacentino ha pagato un alto tributo di vite umane, ha affrontato l’emergenza sanitaria dimostrando grande coraggio e spirito di sacrificio. Pensiamo al lavoro di medici, infermieri e operatori sanitari, a quello dei numerosi volontari, delle forze dell’ordine e degli uomini delle istituzioni come lei, Patrizia Barbieri. In questo elenco però ci permettiamo di aggiungere anche tante imprenditrici della provincia di Piacenza che per il bene comune hanno deciso di abbassare le serrande delle loro attività, di spegnere le luci dei loro negozi e di chiudere le porte delle loro imprese senza alcuna garanzia e ben prima dell’entrata in vigore di decreti che imponessero loro il lockdown». A scriverlo in una lettera indirizzata al sindaco e presidente della Provincia, Patrizia Barbieri, Raffaele Chiappa-7Raffaele Chiappa, presidente Confcommercio Piacenza e Nadia Bragalini, presidente Terziario Donna Piacenza. 

«Scelte dolorose, che pesano ancora oggi sull’economia famigliare di molte, ma che sono state compiute con altruismo e generosità, senza pensare al tornaconto personale, ma all’esigenza di “chiudere ora, per ripartire al più presto domani”. Ebbene, questo domani per noi sembra non arrivare mai. La Fase 2 è alle porte: il 4 maggio, data in cui tutto dovrebbe ricominciare, è dietro l’angolo, ma ancora ci sono molti nodi da sciogliere. Il decreto governativo firmato dal premier Conte il 27 aprile ci lascia l’amaro in bocca: ci riferiamo ad esempio alle estetiste e alle parrucchiere che dovranno attendere fino al 1° giugno per tornare sul mercato, ai nostri Pubblici Esercizi, bar e ristoranti che non sanno a quali condizioni potere riaprire. E, purtroppo, ad interi settori non considerati cheNadia Bragalini (2)-2 stanno morendo. Capiamo l’esigenza di procedere con cautela e a step, ma è necessario che le misure adottate siano da subito concrete e calate nella realtà delle nostre attività e delle nostre vite. Non bastano agevolazioni fiscali, tassazioni ridotte o sostegni economici “una tantum”: vogliamo essere messe nelle condizioni di potere lavorare e tornare ad esistere, perché i nostri mestieri, ricordiamolo, sono parte imprescindibile delle nostre identità. Oltre che fonte primaria per la sussistenza delle nostre famiglie».

«Per questo Terziario Donna Confcommercio chiede che le donne imprenditrici siano ascoltate e possano avere voce nelle sedi e nelle cabine di regia in cui verrà deciso il loro futuro. Perché l’attenzione all’imprenditoria femminile non può essere solo uno slogan di moda da sciorinare nella bella stagione: le donne imprenditrici più volte nella storia del nostro Paese hanno dato prova di grande abilità, di resilienza e di capacità di trasformare momenti di crisi in grandi opportunità. Dateci la possibilità di decidere del nostro destino». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Tenta un sorpasso a velocità folle poi si ribalta e tenta di scappare a piedi: denunciato

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • San Polo, camion di pomodori si ribalta e perde tutto il carico

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento