Confedilizia: per distruggere l’immobiliare l’Ue ci mandi addirittura le ruspe

Il Presidente di Confedilizia Fogliani si esprime sulla richiesta dell'Unione Europea di aumentare le tasse su immobili e ambiente

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

Il Presidente della Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani, ha dichiarato:

«La richiesta dell’Unione europea di aumentare la tassazione su beni immobili e ambiente è roba da burocrati europei fuori dal mondo indotta da studiosi di macroeconomia totalmente distanti dalla realtà. Se poi vogliono distruggere del tutto l’immobiliare, ci mandino addirittura le ruspe». 

«Solo loro – ha continuato -  non hanno ancora capito che discriminare da impresa a im-presa non serve, se non ad aumentare l’impoverimento. A parte gli equivoci fra il testo in-glese e il testo italiano (che non risultano in tutti i casi coincidenti), ci pare che, quanto all’immobiliare, la richiesta di aggiornare il Catasto sia già del tutto soddisfatta». 

«E’ comunque sintomatico – ha concluso -  che i burocrati europei abbiano diffuso queste loro perniciose idee – che hanno già ridotto l’immobiliare e l’ambiente, in Italia, al punto in cui sono – ad elezioni avvenute, all’evidente scopo di evitare che l’euroscetticismo si manifestasse in forme ancora più pesanti».

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento