rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Economia

Confindustria aumenta la sua partecipazione in Piacenza Expo

Gli industriali investono 120mila euro. Rolleri: «Volevamo dare un segnale». Cavalli: «Altre tre trattative per il nostro piano, una è esterna alla società»

Confindustria aumenta la sua quota all’interno di Piacenza Expo. L’associazione degli industriali risponde presente all’appello lanciato dall’ente fieristico, che da tempo chiede alle categorie di incrementare il proprio peso nella compagine societaria . Confindustria Piacenza aveva l’un per cento di quote. Ora aggiunge altri 120mila euro per l’acquisizione di nuove azioni. «Rappresenta un momento importante – ha spiegato il presidente Francesco Rolleri - grazie all’approvazione del Consiglio di presidenza e del consiglio generale parteciperemo ad una parte dell’aumento di capitale proposto. Avevamo poco meno dell’uno per cento, lo sforzo di 120mila euro è importante e adeguato alla situazione. D’altronde anche la Regione ha cambiato idea e investito sulle fiere locali, dopo aver riflettuto sulla possibilità di accorpamento. Noi volevamo dare un segnale forte di vicinanza all’attuale gestione. Per volare alto e migliorare nell’attività quotidiana della fiera».

Ovviamente soddisfatto l’amministratore unico di Piacenza Expo, Giuseppe Cavalli. «Un grazie enorme al presidente Rolleri e a Confindustria – ha detto nella sede degli industriali - perché hanno immediatamente appoggiato il mio piano industriale. Piacenza Expo è una portaerei economica, può dare grande sviluppo alla città. La città ha potenzialità inespresse a livello economico. Noi siamo tra le fiere di nicchia in Italia, rappresentiamo una realtà medio-piccola, ma per la nostra ubicazione e struttura abbiamo una grande capacità di adattamento e di richiamo per espositori e visitatori. Le fiere organizzate nella seconda metà del 2021, ad esempio, hanno portato oltre 100mila visitatori in poche settimane».

Piacenza Expo per il suo piano di investimenti intende raccogliere 2,5 milioni di euro. Un milione di euro arriverà dai soci già presenti (il Comune di Piacenza fa la parte del leone), mentre il milione e mezzo rimanente deve provenire dall’esterno: nuovi soci disposti ad acquisire quote consistenti. «Abbiamo tre trattative in ballo molto importanti – anticipa Cavalli. E ora questo segnale degli industriali ci aiuterà per convincere le altre realtà. Due sono trattative interne, tra i soci già presenti. Una è esterna».

Qualora Pc Expo non riuscisse a racimolare il milione e mezzo esterno ai soci necessario, il piano di investimenti verrà ritoccato. «In base alle risorse economiche effettueremo i lavori indispensabili per migliorare la ricettività della fiera».

Piacenza Expo-9

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confindustria aumenta la sua partecipazione in Piacenza Expo

IlPiacenza è in caricamento