menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento dell'evento

Un momento dell'evento

Consorzio Piacenza Alimentare, l'eccellenza enogastronomica presentata agli importatori giapponesi

Shigeru Hayashi: «Il Giappone è affine all'Italia per la sua conformazione prevalentemente legata al mare. Amiamo cibi semplici, freschi, poco elaborati, proprio come quelli proposti della cucina mediterranea»

«I nostri produttori amano quello che fanno ed i risultati si possono verificare dalla qualità dei prodotti che sono il frutto di una storia imprenditoriale di generazioni»: così il presidente del Consorzio Piacenza Alimentare Sante Ludovico nel suo saluto alla delegazione composta da 20 importatori giapponesi del settore Food & Beverage giunti in visita a Piacenza per conoscere da vicino il ricco patrimonio enogastronomico della nostra provincia. Si è trattato di un workshop svoltosi nell’ambito del programma di promozione che il Consorzio sta portando avanti da alcuni anni per favorire rapporti commerciali ed imprenditoriali tra le aziende consorziate e il mercato giapponese «Che - ha evidenziato il direttore del Consorzio Daniele Ghezzi - che si presenta in costante crescita. Qui oggi sono presenti rappresentanti di importanti aziende collegate al comparto agroalimentare, sia del commercio come della ristorazione; sono state accuratamente selezionate al fine di abbinare al meglio le loro caratteristiche, ovvero tipologia di prodotti importati e i canali di distribuzione».

Nell’incontro che si è svolto presso Cascina Scottina di Cadeo erano presenti aziende (Suncan, Salumificio San Michele, Molino Dalla Giovanna, Ma-Vi trade, La Pizza + 1, Antico Molino di Ottone, Cantina sociale Vicobarone, Cantine Mossi, Cantina Romagnoli, Bardini Ciccolaterie) «Che - ha ribadito Ludovico - sono il frutto della nostra capacità di interpretare il territorio per un mercato ancora con enormi potenzialità da esplorare, che è attentissimo alla qualità e che richiede, per esempio, un packaging particolare; in questo momento in cui la componente dei consumi resta fragile, seppure in lento rafforzamento, l’export continua ad essere la nostra forza. L’orientamento positivo delle indicazioni previsionali nell’agroalimentare è ancora principalmente associato a una prospettiva di crescita sostenuta (e in ulteriore accelerazione) delle esportazioni del settore, che nel primo semestre 2015 hanno registrato un incremento dell’8,1% rispetto al corrispondente periodo del 2014, contro il più 6,2% del primo quarto dell’anno. A fine anno è ipotizzabile attendersi un valore delle esportazioni di prodotti agroalimentari attorno ai 37 miliardi di euro, contro i 34,3 miliardi registrati nell’intera annata 2014».

Per la delegazione il Consorzio ha poi pianificato una serie d’incontri e visite all’interno delle aziende che hanno aderito all’iniziativa, prevedendo anche momenti di approfondimento in cui saranno “svelati” i segreti che rendono uniche ed inimitabili le specialità piacentine.

Ad accompagnare la delegazione anche il prestigioso giornalista Giapponese Shigeru Hayashi. Già presidente di Eataly Tokyo e grande conoscitore ed estimatore della ricca tradizione eno-gastronomica italiana, Hayashi negli anni è diventato il portavoce del gusto made in Italy in Giappone e al progetto di incoming piacentino, dedicherà uno speciale di 8 pagine sulla rivista Food Life.

«Il Giappone - ha chiarito - è affine all’Italia per la sua conformazione prevalentemente legata al mare; amiamo cibi semplici, freschi, poco elaborati, proprio come quelli proposti della cucina mediterranea; sono oltre 10.000 i ristoranti italiani in Giappone direttamente gestiti da cuochi che si sono formati nel vostro paese e che utilizzano prodotti italiani; questi incontri servono a rafforzare ed incentivare rapporti già consolidati. Bene i vini, mercato ancora tutto da impostare per i salumi, settori ambedue con consistenti potenzialità».

L'ultimo giorno sarà dedicato alla visita in Expo, dove saranno guidati alla scoperta dei padiglioni Italiano, Giapponese e, ovviamente, di Piacenza.

giapponesi a consorzio alimentare piacenza 2-2 giapponesi a consorzio alimentare piacenza 3-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento