rotate-mobile
Economia

Consorzio Piacenza alimentare: «Pronti ad affrontare le nuove sfide dei mercati»

Dopo la lunga pausa dovuta alla pandemia, si riparte con i nuovi progetti che il Consorzio Piacenza Alimentare ha messo in cantiere per i prossimi mesi, iniziative che sono state illustrate dal presidente Emanuele Pisaroni nel corso del tradizionale appuntamento con i soci

Dopo la lunga pausa dovuta alla pandemia, si riparte con i nuovi progetti che il Consorzio Piacenza Alimentare ha messo in cantiere per i prossimi mesi, iniziative che sono state illustrate dal Presidente Emanuele Pisaroni nel corso del tradizionale appuntamento con i soci per l’approvazione del bilancio che si è svolto presso la Sala “G.Bertonazzi” presso il Palazzo dell’ Agricoltura. Un bilancio che, anche per l’esercizio 2020, si chiude con un avanzo, nonostante le difficoltà registrate nell’anno appena trascorso a causa del Covid. «Nonostante il particolare momento storico legato all’emergenza sanitaria - ha ribadito Pisaroni - , il Consorzio ha affrontato i primi mesi del 2021 con il forte desiderio di ripartenza che caratterizza il settore agroalimentare piacentino, forte degli ottimi risultati registrati sul fronte della crescita delle esportazioni agroalimentari fino al successivo rallentamento imprevisto che la pandemia ha imposto».

Ma tutto è pronto per una “ripartenza” in vista dei primi appuntamenti dell’anno con le grandi manifestazioni fieristiche internazionali. A fine agosto infatti si inizia con la 20° edizione di Cibus Parma, primo evento dell’anno per il settore eno-gastronomico, dove il Consorzio intende realizzare un’esposizione collettiva da record per numero di espositori. Si proseguirà poi con Anuga, Colonia, Tuttofood, Milano, entrambe ad ottobre, e la PLMA di Amsterdam, evento di riferimento per il mondo della private label, prevista a inizi dicembre.

Per quanto riguarda il territorio piacentino il prossimo incontro è previsto per mercoledì 21 luglio, nel tardo pomeriggio, con un evento enogastronomico in Piazza Cavalli e sotto i portici di Palazzo Gotico in collaborazione con il Consorzio Salumi Dop Piacentini ed il Consorzio Vini Doc dei Colli Piacentini.

Per quanto riguarda l’e-commerce Pisaroni ha ricordato che la pandemia ha imposto una riorganizzazione delle attività del Consorzio, che, avendo come “mission” l’internazionalizzazione delle proprie aziende, dalla primavera dello scorso anno fino ad ora, è stato costretto a cancellare o posticipare quasi tutte le manifestazioni già in programma nei vari mercati esteri. In questo contesto il Consorzio ha lavorato al lancio di un portale e-commerce dedicato ai prodotti delle aziende consorziate, il primo sito a disposizione dei soci e dedicato alle eccellenze agro- alimentari del territorio.

Infine il vicepresidente Stefano Perini dell’azienda F&P Wine Group, con delega sul progetto “Assapora Piacenza”, ha esposto gli ultimi aggiornamenti circa questo importante programma avviato a fine 2019 e che ad oggi coinvolte nella sua rete di aziende piacentine un ampio numero di operatori per rilanciare il territorio piacentino partendo dal turismo enogastronomico.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consorzio Piacenza alimentare: «Pronti ad affrontare le nuove sfide dei mercati»

IlPiacenza è in caricamento