rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Economia

Coppa d’oro, al via la settima edizione: tutte le novità

Tre le novità sostanziali della 7° edizione del premio Coppa d’oro evidenziate, la prima è la nuova linea di Coppa Piacentina stagionata otto mesi (ovvero due in più oltre quelli previsti dal Disciplinare di produzione) denominata, non a caso, “Coppa d’oro” ad evidenziarne la caratura di qualità che la distingue da prodotti similari; “il simbolo delle produzioni del nostro territorio”

Tre le novità sostanziali della 7° edizione del premio Coppa d’oro evidenziate, la prima è la nuova linea di Coppa Piacentina stagionata otto mesi (ovvero due in più oltre quelli previsti dal Disciplinare di produzione) denominata, non a caso, “Coppa d’oro” ad evidenziarne la caratura di qualità che la distingue da prodotti similari; “il simbolo delle produzioni del nostro territorio”.

La seconda è la sinergia (ed era ora!) con i vini piacentini ed in particolare con il Gutturnio, nell’ambito della 8° edizione del “Gutturnio Festival” che arriva per l’occasione in città: i visitatori potranno visitare, per l’occasione della kermesse che si svolgerà per quattro giorni, da giovedì 10 a domenica 13 ottobre, lo splendido Salone di Palazzo Gotico dove una quarantina di cantine danno vita a degustazioni di vini autoctoni, con il Gutturnio frizzante che interpreta il ruolo di protagonista.

In programma anche vendita di prodotti tipici piacentini nella “Bottega dei Sapori DOP”. Degustazioni guidate da sommelier professionisti di vini in abbinamento con i salumi tipici sono previste nella sala “Cattivelli” di Palazzo Mercanti.

La terza novità è rappresentata dalle sculture di Paola Foppiani che raccoglie il testimone ideale della scomparsa Graziella Bertante, reinterpretando, in modo autorevole, la sua personale idea di Coppa d’oro: 16 donne che amano i salumi, ciascuna con propria artistica personalità, emblematizzate nell’immagine di Regina, esattamente come è la coppa per tutto l’agro-alimentare piacentino.

Il resto secondo copione: autorevolissimi i premiati, il cui nome era già stato reso noto da tempo: Benito Benedini, Cavaliere del Lavoro e imprenditore di grandissimo successo, è fra l'altro da quest'anno Presidente de Il Sole 24 Ore Spa e della Fondazione Ente Autonomo Fiera Internazionale di Milano, dopo aver ricoperto negli anni analoga carica presidenziale di Federchimica, di Assolombarda e di Fondimpresa.

Diana Bracco, Presidente di Expo 2015 Spa, ha ricoperto fra l'altro gli incarichi di Vicepresidente di Confindustria per l'Innovazione e lo Sviluppo Tecnologico, Presidente Responsible Care, Presidente di Federchimica, Presidente di Assolombarda ed è attualmente Presidente e Amministratore del Gruppo Bracco e del Centro Diagnostico Italiano.

Gualtiero Marchesi, lo chef italiano più noto nel mondo, nel 1986 riceve, primo ristorante in Italia, le tre stelle Michelin. Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana, onorificenza conferita dal Presidente Francesco Cossiga nel 1991, è rettore dell'Alma, la Scuola Internazionale di Cucina di Colorno (PR) e fondatore della Italian Culinary Academy a New York.

Così Roberto Belli, fresco di nomina nel comitato ristretto della Regione che si occuperà della programmazione degli eventi per Expo 2015, ha ribadito che “Expo 2015 dovrà essere punto di partenza per affrontare i mercati in modo diverso, in sinergia, come ha pure ribadito Patrizio Campana per il Consorzio vini Doc colli piacentini, con le straordinarie aziende locali. Per la coppa d’oro ne saranno  presenti ben 40 con il meglio della loro produzione.

Regista di tutta questa operazione, ancora una volta il presidente della Camera di Commercio Beppe Parenti che ha sottolineato, nel corso della conferenza stampa, di come questo premio sia assurto ormai alla ribalta nazionale, straordinario veicolo non solo dei nostri prodotti di eccellenza, ma di tutto il territorio, il modo giusto- ha ribadito anche l’assessore Katia Tarasconi, per valorizzare insieme le nostre eccellenze, con l’auspicio che il prossimo anno si possa coinvolgere l’intera città.

I tre prestigiosi premi di quest'anno si vanno ad aggiungere all'importante albo d'oro dei precedenti anni in cui figurano personaggi protagonisti assoluti nei più diversi settori come Marco Bellocchio, Massimo Bottura, Giorgio Calabrese, Isabella Ferrari, Enzo Iacchetti, Filippo Inzaghi, Riccardo Muti, Davide Paolini, Gerry Scotti.

Promosso dalla Camera di Commerco di Piacenza e dal Consorzio Salumi Tipici Piacentini, il Premio Coppa d'Oro è seguito nel weekend 12/13 ottobre dal “Gutturnio Festival”, sempre in programma a Palazzo Gotico, per completare così un fine settimana all'insegna dei prodotti di qualità della terra piacentina.

IL PROGRAMMA 

Una “quattro giorni” che si apre giovedì 10 e prosegue fino a domenica 13 ottobre, dando spazio a due dei prodotti più famosi e conosciuti.

Appuntamento di spicco venerdì 11 ottobre alle ore 17 nella cornice straordinaria di Palazzo Gotico, con la consegna dell'ambito Premio “Coppa d'Oro”, 7ª edizione. Istituito e promosso dalla Camera di Commercio di Piacenza in collaborazione con il Consorzio Salumi Tipici Piacentini per promuovere i concetti di qualità e di eccellenza piacentina in tutto il mondo, consegnerà quest’anno il prestigioso riconoscimento a personaggi di grande valore nel mondo dell’imprenditoria, del giornalismo e della cucina quali Benito Benedini, Diana Bracco e Gualtiero Marchesi.

La kermesse inizia la sera di giovedì 10 con l'”Aperitivo con Verdi” nella speciale “Bottega dei Sapori DOP” allestita per l’occasione sotto i portici di piazza Cavalli: è qui che, per celebrare il bicentenario della nascita del grande compositore, il maestro Massimo Cottica  interpreta Verdi al pianoforte. Musica per deliziare le orecchie e raffinatezze culinarie preparate dagli chef piacentini per soddisfare il palato (costo € 5). In fatto di gusto, dopo l’assegnazione del Premio Qualità Gutturnio Frizzante 2013 prevista per venerdì 11 sera, un autentico trionfo lo si raggiunge sabato 12 e domenica 13 quando, novità assoluta, arriva in città l'ottava edizione del “Gutturnio Festival”. Anche in questo caso i visitatori possono entrare nello splendido Salone di Palazzo Gotico dove una quarantina di cantine danno vita a degustazioni di vini autoctoni, con il Gutturnio frizzante che interpreta il ruolo di protagonista. L'ingresso è libero e consente di ammirare il palazzo costruito alla fine del XIII secolo; per le degustazioni e gli assaggi bisogna dotarsi del calice al costo di 12 euro. In programma anche vendita di prodotti tipici piacentini nella “Bottega dei Sapori DOP”. Degustazioni guidate da sommelier professionisti di vini in abbinamento con i salumi tipici sono previste nella sala “Cattivelli” di Palazzo Mercanti (costo 15 euro, prenotazione obbligatoria info@bloomet.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa d’oro, al via la settima edizione: tutte le novità

IlPiacenza è in caricamento