Martedì, 21 Settembre 2021
Economia

Al via il corso per Tecnici di progettazione meccanica e innovazione tecnologica

Grazie alla sinergia tra Confindustria e fondazione ITS Maker

La presentazione, da sinistra Bardelli, Rolleri, Corradini, Andrina

Con il prologo previsto nell’Open Day di giovedì 16 settembre, dalle 17.30 alle 19.30, a Confindustria Piacenza, in via Quattro Novembre inizia anche nella nostra città, il nuovo corso post diploma biennale per Tecnico superiore in progettazione meccanica e innovazione tecnologica dei processi industriali di ITS Maker corso di Fondazione ITS Maker a Piacenza. Un insegnamento biennale, con mille ore per ciascuna annualità, divise in circa 600 ore in aula e in 400 ore di stage in azienda, progettato con l’intento di preparare giovani che avranno questi principali sbocchi professionali: disegnatore meccanico, progettista meccanico, impiegato tecnico software, tecnico di servizio post-vendita e tecnico di collaudo interno.

Questo indirizzo realizzato da Fondazione ITS Maker, è stato fortemente voluto da Confindustria Piacenza e da Forpin «ed è stato scaturito - ha ribadito Francesco Rolleri presidente Confindustria - dall’esigenza di numerose aziende metalmeccaniche del territorio piacentino che hanno manifestato la necessità di formare e riqualificare giovani risorse per poter supplire al divario sempre maggiore fra la domanda di profili specializzati e l’offerta disponibile sul mercato. «La formazione superiore in ambito meccanico è estremamente importante -  ha ribadito nel corso della presentazione che si è svolta presso la sede di Confindustria Piacenza- poiché interessa un settore portante dell’industria locale che esprime aziende con forte propensione estera che in questi anni hanno saputo non solo conservare, ma anche accrescere posizioni competitive. Non va comunque dimenticato che queste figure sono di estremo interesse per tutte le aziende, indipendentemente dal settore,  per l’alto contenuto di automazione che ormai caratterizza tutti i cicli produttivi».

«Gli ITS - ha spiegato il presidente di Fondazione ITS Maker Ormes Corradini - sono corsi di formazione biennale post diploma non universitaria, che rispondono ai fabbisogni di innovazione e specializzazione delle imprese, progettati e realizzati da fondazioni dedicate. Fondazione ITS Maker, in particolare, è presente in sette sedi sul territorio emiliano romagnolo, con tredici corsi. Nel 2020 sono stati 222 i diplomati, la stragrande maggioranza (oltre il 90%) a soli due mesi dalla conclusione dei corsi ha già trovato lavoro. Nel 2021 partono tre nuovi corsi, tra cui quello piacentino». 

«Il rapporto con le imprese rappresenta - ha detto - il punto di forza di ITS Maker. Il modello di formazione è infatti caratterizzato da una costante e profonda collaborazione con le aziende del territorio, che non riguarda solo gli stages in impresa o la collocazione lavorativa a fine percorso, ma anche la presenza di tecnici aziendali per oltre il 50% delle docenze, i casi di studio aziendali, i project work, la progettazione stessa dei contenuti didattici. Una formazione fatta insieme alle imprese: è questo il segreto della forza del modello degli Istituti Tecnici Superiori. La partenza del nuovo corso a Piacenza è particolarmente importante per Fondazione ITS Maker. Non solo: è un’opportunità anche per tante ragazze perché oggi il lavoro del tecnico e le sue metodologie di lavoro sono radicalmente cambiate”, un concetto pienamente condiviso anche da Gianluca Andrina presidente di Isigroup secondo cui “bisogna operare su ciò che offrono le attività economiche del territorio, in stretta sinergia con il mondo della scuola». Giuseppe Bardelli responsabile area giovani di Forpin Confindustria ha poi trattato degli aspetti organizzativi del corso con le iscrizioni previste fino al 13 ottobre, con costo assolutamente competitivo (200 euro) rispetto a quelli di altre regioni e chge è stato supportato dalla Regione Emilia-Romagna. Si procederà poi alla selezione dei corsisti. «I corsi – ha precisato - evolvono in base alle esigenze delle aziende; questi sono comunque un’opportunità di rapidi e qualificanti inserimenti nel mondo del lavoro». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via il corso per Tecnici di progettazione meccanica e innovazione tecnologica

IlPiacenza è in caricamento