rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Economia

Crisi e fallimenti per colpa del Covid, «La vendita al dettaglio il settore più colpito»

Banca di Piacenza: «I piccoli operatori del “retail” tra i più in difficoltà nel riprendere l’attività»

Le aziende piacentine stanno vivendo una fase di ripresa economica. Lo dicono sia la Confindustria che la Banca di Piacenza, presentando dati positivi e di buon auspicio per il 2022. Però, in questi ultimi mesi, qualcuno non ce l’ha fatta ad uscire dalla “morsa” della crisi provocata dalla pandemia, con i vari lockdown e le restrizioni del caso a fermare i contagi, ma anche l’economia.

Chi ha alzato bandiera bianca in questi mesi nel nostro territorio? «In particolare sono i piccoli operatori – risponde il direttore generale della Banca di Piacenza, Angelo Antoniazzi -. I soggetti più piccoli hanno sicuramente incontrato le maggiori difficoltà, ce lo dicono i numeri ma anche le sensazioni».

Gli identikit? «È il retail, la vendita al dettaglio, i piccoli negozi. Loro hanno faticato di più. Per quando riguarda moratorie e concessioni, non abbiamo concentrato la nostra attività a favore di un’unica categoria. Tutti i settori sono stati attenzionati. Sicuramente alcuni non ce l’hanno fatta a sopportare il carico. Come Banca sentiamo di aver cercato di aiutare il più possibile tutti, famiglie e imprese».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi e fallimenti per colpa del Covid, «La vendita al dettaglio il settore più colpito»

IlPiacenza è in caricamento