rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Economia piazza Cavalli

Dalla Camera di Commercio più risorse per aiutare le imprese locali

Accesso al credito, fondi disponibili innalzati a un milione e 300mila euro. Unanimità tra i consiglieri nel ritenere che questa forma di sostegno sia fondamentale nel momento attuale perché consente di fornire un aiuto concreto alle imprese

Il presidente della Camera di Commercio Giuseppe Parenti ha portato all’esame del Consiglio la proposta di aggiornamento del bilancio che è stata licenziata nei giorni scorsi dalla Giunta. Sulla gestione corrente i risultati presentati evidenziano un incremento dei proventi correnti per 92.178,34 euro (sono ipotizzate maggiori entrate per diritti di segreteria e gestione di beni e servizi, con riferimento principalmente alle attività di mediazione, e minori trasferimenti dalla Regione) ed un aumento degli oneri per 453.396,92 euro, di cui 313.000,00 euro destinati ad incrementare le attività promozionali della camera di commercio.

In seno alla proposta era stato preventivato uno stanziamento di risorse a favore dell’accesso al credito aggiuntivo rispetto a quanto approvato a fine 2011: si pensava di innalzare i fondi disponibili da 1 milione di euro a 1.200.000 euro. Dopo la discussione in sede consigliare il presidente Parenti ha ulteriormente alzato la posta chiedendo che si aumenti lo stanziamento di altri 100mila euro (il che porterà a maggiori oneri per 553.396,92 euro). Vi è stata unanimità tra i consiglieri nel ritenere che questa forma di sostegno sia fondamentale nel momento attuale perché consente di fornire un aiuto concreto alle imprese (sia con l’abbattimento dei tassi di interesse che con fondi di garanzia gestiti dai confidi). 

Il presidente ha anche annunciato la volontà di individuare una forma di investimento più proficua per le riserve della Camera di commercio, visto che i tassi di interesse sul conto corrente che sono molto limitati. Da più parti i consiglieri hanno chiesto che da questo investimento possano discendere ricadute favorevoli per il sistema delle imprese locali. 

Tutti i presenti sono intervenuti per esprimere un parere in ordine alla proposta in discussione, sostanzialmente condividendo le scelte effettuate. Miriam Bisagni ha posto l’accento sull’incremento di risorse alla voce di conto dedicata all’agroalimentare, ritenendo che ci fosse sproporzione rispetto a quanto destinato ad altri settori. Per effetto di questa considerazione ha deciso di astenersi nel corso della votazione finale che ha invece visto il resto dei consiglieri unanimi.

Mario Spezia e Luigi Sidoli hanno sollevato la necessità di un dibattito, da iniziare a breve, sul futuro dell’ente camerale, alla luce degli accorpamenti che si stanno discutendo sulle province, nell’ipotesi che questi fatti possa riguardare nel breve periodo anche le camere di commercio.  Un tema scottante è stato anche quello della siccità che – ha sottolineato Massimo Albano - non è solo un problema dell’agricoltura, ma è un problema di tutto il mondo imprenditoriale e – in ultima analisi- di tutti i cittadini perché la scarsità d’acqua avrà ripercussioni anche sulla disponibiluità di acqua potabile.

Parenti ha anticipato che il tema sarà a settembre al centro di un incontro tra vari soggetti (associazioni di categoria, amministrazione provinciale, camera di commercio e consorzi di bonifica). Nel corso dell’incontro sono stati ricordati i vari progetti sostenuti dall’ente camerale (Cascina San Savino, stagionatura dei salumi, Ortrugo) ed è stato annunciato che l’Ente devolverà 1 euro per ogni impresa iscritta al fondo nazionale istituito per il terremoto dell’Emilia. A fine seduta è stata salutata la nuova consigliera del settore assicurazioni e credito: si tratta di Antonella Salvatori che sostituisce il dimissionario Marco Dell’Otti (entrambi appartenenti a Cassa di Risparmio di Parma – Credit Agricole).La Salvatori non è nuova al mondo camerale in quanto era consigliera della Camera di commercio di Parma. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Camera di Commercio più risorse per aiutare le imprese locali

IlPiacenza è in caricamento