Deciderà la Regione il rinvio o meno delle elezioni consortili

Levoni (Liberali) interroga il vicesindaco di Piacenza Baio sulla questione. Il consigliere regionale Tagliaferri porta la vicenda a Bologna

Il Consorzio di bonifica di Piacenza ha trasmesso all’assessorato Agricoltura della Regione Emilia-Romagna, “competente in materia”, la richiesta di rinvio delle elezioni consortili previste in forma cartacea per il 13 ed il 14 dicembre. La richiesta era stata sottoscritta dall’Associazione Proprietari Casa-Confedilizia, dall’Adiconsum, dall’Assoutenti, da Domusconsumatori, da Edilconf imprese (Sezione imprese edili di Confedilizia), dal Sindacato della Proprietà Fondiaria oltre che da Italia Nostra e Legambiente. Era motivata dal fatto che il Consorzio (con il solo voto contrario del Comune di Piacenza, ma con i voti favorevoli delle altre Organizzazioni che guidano il Consorzio: Coldiretti, Confagricoltura, Confindustria, Confcommercio, CNA, Confartigianato) ha deliberato di non far svolgere, con l’assenso della Regione, le elezioni in forma telematica così come invece previsto da 10 anni da una legge regionale e, soprattutto, dallo statuto consortile. Negli ambienti delle Organizzazioni firmatarie della richiesta di rinvio, si esprime viva delusione per il reiterato comportamento della Regione e del Consorzio, con riserva di agire in ogni consentita sede e con aggiunta anche di altre motivazioni.

LEVONI (LIBERALI) INTERROGA IL VICESINDACO BAIO

Il Comune di Piacenza, componente del Consiglio di amministrazione del Consorzio di bonifica, “ha più volte indicato nel corso degli anni la presenza sul mercato di società che organizzano in tutta sicurezza il voto telematico”. Lo ha precisato il vicesindaco Elena Baio, che rappresenta il Comune nel Consorzio, rispondendo ad una interrogazione del Consigliere comunale Antonio Levoni del Gruppo Liberali piacentini, il quale aveva chiesto se il Sindaco e il competente Assessore intendessero “assumere iniziative perchè le prossime elezioni di dicembre si svolgano formalmente secondo legge e statuto” e, quindi, in via telematica.  Alla richiesta del consigliere liberale se il Comune di Piacenza intendesse promuovere il commissariamento del Consorzio il vicesindaco ha risposto che “la Regione, eventualmente competente a chiedere il commissariamento di un Consorzio ha già preso più volte posizione circa la legittimità delle elezioni prive del voto telematico”, senza peraltro chiarire la competenza a commissariare il Consorzio e la ragione per cui il Comune non prenda l’iniziativa del caso. Alla richiesta di esprimersi sul fatto che il Comune intendesse “fare segnalazione alla Corte dei conti della maggiore spesa (dallo stesso Consorzio incontrata a causa dei rifiuti reiterati di adottare le modalità di voto stabilite)” e ciò unitamente alla segnalazione ”di tutti i Consiglieri in carica attualmente e negli ultimi dieci anni”, la Vicesindaco ha risposto solamente che “la Corte dei conti controlla per legge la gestione finanziaria dei Consorzi” per cui la Confedilizia ha precisato che provvederà a rappresentare la situazione alla Corte dei conti indicando la composizione degli ultimi CdA. Sulla richiesta del Consigliere Levoni di assumere iniziative “perchè la legge e lo statuto siano finalmente rispettati” quanto alla modalità telematica, Baio ha evidenziato di aver “chiesto di rinviare la data delle elezioni per permettere di adottare lo strumento del voto telematico, indipendentemente dalle indicazioni della Regione, ma si è trovata l’unica a sostenere la proposta in tutto il CdA”. L’associazione dei Liberali - nel diffondere la notizia delle affermazioni del Comune di Piacenza - ha ringraziato il Consigliere Levoni per “l’opportuno e preciso intervento” a seguito del quale cominciano a comprendersi “intenzioni e responsabilità” dei rappresentanti e degli operatori consortili, esponendo l’auspicio - con la piena solidarietà dell’Associazione - che il Consigliere comunale liberale Levoni “continui la sua battaglia per la giustizia e la chiarezza, che ha già dimostrato come i rappresentanti del Consorzio si nascondano dietro l’immagine della Regione” ed invitando quindi i Consiglieri regionali piacentini a continuare anche in quella sede la battaglia per un “voto onesto e chiaro”.

TAGLIAFERRI (FDI): «RINVIARE LE ELEZIONI DEL CONSORZIO DI BONIFICA»

La Regione chieda al Consiglio di amministrazione del Consorzio di bonifica di Piacenza di rinviare le elezioni consortili indette per il prossimo dicembre. La richiesta è contenuta in un’interrogazione del consigliere regionale Giancarlo Tagliaferri (Fdi) che ricorda come, “stante la pandemia in atto, rimandare le elezioni sia un atto dovuto, in quanto stiamo affrontando un periodo emergenziale che, oltre alle problematiche dal punto di vista sanitario ed economico, crea ai cittadini notevoli difficoltà di spostamento sul territorio e nell’organizzazione delle loro attività”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento