«Diabete e gelato: abbattiamo i tabù e gustiamolo con fiducia, cautela e competenza»

Partecipato convegno tra esperti all’Istituto Alberghiero “Marcora”

Il tavolo dei relatori

Avere il gelato come argomento di un convegno è certo cosa fresca e piacevole, diciamo un poco insolita: non certo per chi opera a sostenere documentatamente le buone abitudini alimentari e un equilibrato stile di vita per i soggetti diabetici. Il gelato ha costituito certamente in passato un non piccolo tabù per i diabetici, ma oggi non mancano prodotti ipocalorici di qualità, frutto di ottimale incrocio fra la ricerca medica e di carattere organolettico e il mondo della produzione.  

Tale il contenuto di un convegno tenutosi sabato 9 aprile presso l’Istituto Alberghiero “Marcora” di Piacenza, col titolo "Diabete vs.gelato", organizzato dalla Associazione Autonoma Diabetici Piacenza (Aadp), in collaborazione con l’Istituto Alberghiero stesso e la Ditta Finip - Start up Food Innovative Natural Ingredients and Processes, che ha presentato il suo gelato gluten free a basso indice e carico glicemico. Protagonista della giornata culturale, dunque, proprio il gelato, la sua storia, le tecnologie di preparazione, il suo apporto  nella alimentazione dei soggetti con diabete di tipo 1 ( insulino dipendente) e  di tipo 2.

diabete e gelato 1-2All’apertura del convegno il saluto del presidente Addp Carlo Fantini e della Dirigente Scolastica Maria Teresa Andena. Gli interventi di contenuto sono stati di Donatella Zavaroni, responsabile della Diabetologia dell’Ospedale di Piacenza, la quale ha descritto la patologia diabetica; poi Monica Maj, dietista ed esperta in igiene degli alimenti, che ha raccontato la storia del gelato, ben precisando come esso  possa essere presente nella dieta della persona con diabete. Successivamente Marco Massa, tecnologo alimentare Ceo della Ditta Finip, ha descritto gli aspetti di  carattere scientifico e tecnologico  connessi col gelato, nonché le relative metodologie di preparazione, con particolare rilievo per la preparazione di gelati  con ingredienti di origine naturale e destinati a uno speciale gruppo di consumatori con allergie al latte, al glutine e con necessità di particolare attenzione alla assunzione di zuccheri (diabete di tipo 1 e 2). Per l’Aadp è intervenuta anche Francesca Pia Dossena.

Al termine del convegno si è passati dalla teoria alla pratica e il gelato, protagonista della giornata, lo è stato anche sulla mensa,  offerto ai presenti , con la possibilità di poter effettuare screening glicemici per verificarne l' effetto sulla glicemia di persone, con diabete e non; questo prodotto era stato preparato

Il laboratorio didattico  ha visto coinvolti alcuni alunni dell'Istituto Alberghiero in collaborazione con la ditta Finip e i gelatieri della gelateria  MilSabores  di Pontenure. Senz’altro positivo il bilancio di questo importante convegno, il quale ha permesso di far conoscere questo gelato a basso indice glicemico, dando  modo alle persone diabetiche di assaggiarlo e di   testarne il buon effetto tramite la prova della glicemia pre e post assunzione e ai ragazzi di questo istituto scolastico cittadino di conoscere le tecnologie di preparazione e i valori nutrizionali dello stesso:  un valido progetto, una fattiva co-progettazione e collaborazione, con il fine di formare i giovani cuochi circa la preparazione di cibi più salutari e adatti a regimi alimentari specifici.
Info su www.diabeticipiacentini.org

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento