menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dieci anni fa la presentazione del progetto del terzo ponte sul Po

La struttura sarebbe dovuta essere pronta nel 2014, ma non è mai stata realizzata

Infrastrutture, collegamenti, opere per il rilancio economico di Piacenza. Il presidente della Regione Stefano Bonaccini ha promesso ingenti risorse per il territorio piacentino. Investimenti anche sulle infrastrutture, in grado di agevolare una ripartenza economica della nostra provincia. Casca a fagiolo, proprio in questi giorni, un anniversario, ricordato dal quotidiano “CremonaOggi”. Sono trascorsi dieci anni da quando venne approvato il progetto per la realizzazione del Terzo Ponte sul fiume Po. Il progetto aveva l’obiettivo di collegare la sponda cremonese (Cavatigozzi) a quella piacentina (Castelvetro). Venne presentata dalla società Centropadane nel maggio 2010, dieci anni fa, e sarebbe dovuto essere completato nel 2014. Dell’opera i due territori, la provincia piacentina e quella cremonese, dibattevano da tanti anni. Costo stimato: 216 milioni di euro. Ovviamente anche diversi contrari alla sua costruzione, a partire da Legambiente. Siamo nel 2020 e nulla è stato realizzato. Il nuovo concessionario dell’autostrada A21 “Autovia Padana” avrebbe tempo fino al 2022 per trovare le risorse finanziarie per realizzare l’opera. In seguito, l’opera verrà stralciata. Nel frattempo nel 2016 sono scaduti i vincoli d’esproprio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento