Educazione alla Campagna Amica: si ricomincia con "Il cibo giusto"

Ad inaugurare la 15esima edizione saranno i più piccoli della Scuola d’Infanzia Castello di Merlino con la lezione dedicata alla filiera del pomodoro, dalla produzione in campo con la semina e i metodi di irrigazione sino alla sua trasformazione

Ritorna Coldiretti Piacenza con Educazione alla Campagna Amica, il progetto di educazione alimentare che da 15 anni entra nelle scuole di Piacenza e provincia per portare ai ragazzi il valore di una sana e corretta alimentazione a partire dalla conoscenza dell’ agricoltura del territorio e dei suoi prodotti.

Ad inaugurare la 15esima edizione martedì 19 gennaio alle ore 10,30 saranno i più piccoli della Scuola d’Infanzia Castello di Merlino con la lezione dedicata alla filiera del pomodoro, dalla produzione in campo con la semina e i metodi di irrigazione sino alla sua trasformazione.

“Quest’anno il progetto, spiega Cinzia Pastorelli, responsabile provinciale di Campagna Amica, si intitola, in linea con il tema dell’esposizione universale 2015 e l’enciclica Laudato si’ di Papa Francesco, “Il Cibo Giusto: dal campo alla tavola. Viaggio attraverso le relazioni, i saperi e i sapori della campagna.”

“Per un bambino, continua Pastorelli, tavola significa cucina. Ma tavola vuol dire anche mensa scolastica, specialità locali, tradizioni, trasformazione dei prodotti agricoli, convivialità, interazione e, oggi più che mai, integrazione sociale. Attraverso i percorsi multidisciplinari presenti nel progetto, i bambini possono riscoprire il rapporto tra citta e campagna, recuperare conoscenze e tradizioni del territorio e riqualificare la valenza socio culturale dell’aggregazione attorno alla tavola attraverso l’adozione di comportamenti responsabili nelle scelte alimentari e rispettosi dell’ambiente.”

Le lezioni, che partiranno domani nella scuola piacentina e che proseguiranno sino a marzo, porteranno dunque nelle scuole di ogni ordine e grado non solo le diverse filiere come pomodoro, grano, legno, latte, miele, vino ma anche un percorso dedicato alla produzione biologica, uno dedicato alla merenda e alle eccellenze enogastronomiche del nostro territorio ed infine quello dedicato alla preziosa risorsa acqua in collaborazione con il Consorzio di Bonifica di Piacenza. I bambini saranno coinvolti con temi come la stagionalità dei prodotti, i contenuti nutrizionali, la riduzione degli sprechi e la biodiversità animale e vegetale.

Educazione alla Campagna Amica è un percorso che negli anni ha incontrato diversi  autorevoli partner e che a ogni edizione confermano la fiducia testimoniando la portata che questo ha assunto. Stiamo parlando di soggetti come la Fondazione Campagna Amica, l’Ufficio Scolastico Regionale, la Prefettura di Piacenza, la Provincia di Piacenza, il Comune di Piacenza, la Camera di Commercio, la Banca di Piacenza, l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, il polo territoriale di Piacenza del Politecnico di Milano, il Consorzio Grana Padano, il Consorzio Agrario Terrepadane ed il Consorzio di Bonifica, Cio, l’Associazione Apicoltori, l’Azienda USL di Piacenza con i reparti di Cardiologia e di Pediatria e Neonatologia, l’Ordine dei Medici Chirurgi e Odontoiatri di Piacenza, l’Associazione Il Cuore di Piacenza e l’Associazione Autonoma Diabetici Piacentini, le Associazioni del Dono (AIDO, ADMO e AVIS) e l’Associazione Panificatori di Piacenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento