Educazione finanziaria, Assopopolari collabora con le banche Usa

Il programma nasce da una consolidata conoscenza e collaborazione tra l'associazione e le sue consorelle americane, estremamente attive sul fronte dell'educazione finanziaria

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

L'Associazione Nazionale fra le Banche Popolari sta per varare un articolato programma di educazione finanziaria che rientra in un più vasto impegno avviato già da diversi anni. A questo fine ha avviato una intensa collaborazione con le principali organizzazioni delle Credit unions statunitensi e con la National Credit Union Foundation che concentra da sempre la propria attività su "capacità ed alfabetizzazione finanziaria" e può essere considerata una tra le maggiori organizzazioni di tutto il sistema delle Credit unions.

Il programma nasce da una consolidata conoscenza e collaborazione tra l'Associazione e le sue consorelle americane, estremamente attive sul fronte dell'educazione finanziaria, in un mercato e in un sistema sociale molto più avanzato del nostro, grazie alla maggior diffusione dell'investimento azionario, dei fondi pensioni e del private equity. Contatti sono stati avviati da Assopopolari anche con alcune organizzazioni di credito quali Filene Research Institute (su ricerca e innovazione), la World Council of Credit Unions (su questioni internazionali di sviluppo normativo e l'unione di credito) e la Credit Union Executive Society (sullo sviluppo professionale e capitale umano), con sede nel Wisconsin.

Il programma di educazione finanziaria si articolerà – tra l'altro - in una fitta serie di produzioni documentali che verranno diffuse ai media italiani per agevolarne l’attività di divulgazione e, appunto, formazione finanziaria di base dei lettori, dei telespettatori e degli utenti di Internet.

Assopopolari, con la consapevolezza di quanto sia delicato e non rinviabile un problema che ha sempre sentito come proprio, sta, dunque, investendo risorse ed energie per una articolata opera di educazione finanziaria che sensibilizzi i cittadini alle tematiche della consapevolezza finanziaria, dell’oculata gestione dei risparmi e della prudente strategia previdenziale.

Nell'illustrare il programma, il presidente di Assopopolari, Corrado Sforza Fogliani, ha affermato che «La fiducia, per le Banche Popolari, è un valore fondamentale che non si improvvisa, ma rappresenta il punto centrale di un rapporto e di una storia di relazioni e di conoscenza reciproca che si matura anche grazie ad  operazioni volte ad informare e a rendere clienti e soci, consapevoli delle scelte economiche e finanziarie che compiono. La banca, insomma, ha il dovere di assistere i propri clienti nelle scelte che questi fanno autonomamente ma coscientemente».

«Le Banche Popolari - per Giuseppe De Lucia Lumeno, segretario generale di Assopopolari - grazie al consolidato rapporto con soci, clienti e comunità territoriali, sono state sempre sensibili all’importanza dell'educazione finanziaria. Lo sono particolarmente oggi, quando è sempre più evidente, sotto gli occhi di tutti, come il tema della fiducia da una parte e della consapevolezza delle scelte dall’altra, abbiano un valore etico oltre che strategico».

Torna su
IlPiacenza è in caricamento