«Esselunga: qualità e trasparenza da sempre, attenzione alle nuove esigenze dei consumatori»

Esselunga in cattedra in Cattolica

I relatori

«Oggi la distinzione sta nella qualità. Il nostro percorso ne persegue una totale, fin dalla fondazione nel 1957. Anzi dal 1960 il fondatore, Bernardo Caprotti, ha compreso l’importanza del controllo delle materie prime, dei semilavorati, uniti ad una logistica rapida per garantire la freschezza che è la “sentinella” della sicurezza alimentare». Una lezione frutto di una consolidata esperienza conquistata sul campo quella di Luca Magnani, direttore assicurazione qualità di Esselunga per gli studenti del corso di Economia della Qualità della laurea magistrale in Scienze e tecnologie alimentari. Dopo la presentazione di Lucia Tirelli, Magnani ha spiegato la rilevanza della comunicazione, come quella affidata ad Armando Testa «che nei suoi messaggi visivi si è messo a giocare con gli ortaggi e con la frutta» ed ha ribadito l’importanza della fidelizzazione del cliente, tanto che oggi il 95% dei clienti utilizza le apposite tessere. Esselunga segue con la massima attenzione le nuove esigenze di mercato, sia con l’e-commerce  e prima in Italia- con la spesa portata direttamente a casa. Si sono poi aggiunte le profumerie Esserberbella ed i Bar Atlantic con piatti già pronti. «La nostra azienda - ha precisato Magnani - è attentissima anche all’immagine ed al miglioramento di strutture per migliorare il contesto urbano. Un esempio: il restyling dell’ex cotonificio di Legnano».

«Esselunga - ha proseguito Magnani - punta sulla filiera corta, sulla produzione diretta, è l’unico gruppo della grande distribuzione dotato di un vasto assortimento di articoli a marchio privato, prodotti lavorati e controllati direttamente presso gli stabilimenti produttivi interni. Solo così è possibile soddisfare sempre più elevati criteri di qualità, convenienza, benessere e rispetto per l’ambiente garantendo al 100% l’eccellenza dei prodotti a marchio diretto, il primo a Limito di Pioltello. Nel 2009 è stato realizzato un Centro ad elevato contenuto tecnologico specializzato nel sezionamento e sfesatura di carni bovine, suine e ovine. A Biandrate è stato aperto uno stabilimento specializzato nella lavorazione dei prodotti ittici freschi, con un’area dedicata alla preparazione del sushi. Nel nuovo stabilimento di Parma, operativo dal gennaio 2013, sono invece prodotte le linee di pasta fresca e ripiena, la pasta di semola, le lavorazioni di pasticceria e di tutti i prodotti di panificato. Impianti modernissimi e le più moderne tecnologie insieme all’accurata selezione di materie prime e l’applicazione di severi protocolli di controllo consentono di proporre prodotti di altissima qualità nel rispetto delle nostre ricette tradizionali.

Sono 396 i fornitori, 828 le materie prime e 444 i prodotti da gestire. “Produrre direttamente - ha sottolineato Magnani - significa trasparenza e gestione del processo tecnologico, comprese le produzioni “corte”, quelle che durano pochi giorni. «E’ fondamentale - ha continuato - il riordino giornaliero dei prodotti freschi. E’ il punto vendita che decide, nei magazzini ci sono posti pre-definiti in cui si collocano gli ordini. Molti fornitori sono storici perche c’è un rapporto di grande fiducia reciproca. Oggi con nuove gamme di prodotti Naturama, Biologici, Equilibrio, Top, Linea gabbiano ovvero prodotti eco-bio con tensioattivi di origine naturale, siamo attentissimi alle rinnovate esigenze dei consumatori che sono sempre più sensibili agli aspetti sociali, salutistici, ambientali, di benessere animale ed etici, all’italianità ed al localismo, insomma alla sostenibilità».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Il piacentino Zafarana nuovo comandante generale della Guardia di Finanza

  • Fiorenzuola

    Fiorenzuola, finti poliziotti svuotano una cassaforte

  • Politica

    Barbieri: «Se tutti i giorni parliamo male del centro storico danneggiamo la città»

  • Politica

    Accoltellamento di via Torricella, il Pd: «La Lega non fa più manifestazioni?»

I più letti della settimana

  • Calci ai poliziotti e insulti al giudice, tensione in tribunale durante il processo dei tre spacciatori

  • Conad acquista “Auchan Italia”, i sindacati chiedono tutele per i dipendenti

  • Cade una pianta, donna schiacciata durante la passeggiata nel bosco

  • Frontale fra una moto e un'auto, ferito un 47enne

  • Si schianta con il Tir contro il guardrail e perde il carico, tangenziale chiusa per ore

  • Aggressione in via Torricella, accoltellate due persone

Torna su
IlPiacenza è in caricamento