Martedì, 26 Ottobre 2021
Economia

Pc Expo, record di espositori per la fiera del Sollevamento e trasporti eccezionali

Il rilancio di Piacenza Expo parte dal Gis, appuntamento dal 5 al 7 ottobre. Cavalli: così rilanciamo anche il turismo. Potestà: un settore in forte crescita

Il rilancio di Piacenza Expo parte dal Gis, Giornate Italiane del Sollevamento e dei Trasporti Eccezionali che si svolgeranno dal 5 al 7 ottobre nel quartiere fieristico piacentino, e che quest’anno ha registrato la cifra record di 306 espositori diretti.
Ne è convinto il neopresidente ed amministratore unico di Piacenza Expo, Giuseppe Cavalli, che nel corso della conferenza stampa di presentazione svoltasi presso la Sala Ricchetti alla Banca di Piacenza, ha anticipato alcune delle strategie che intende portare avanti per avviare un deciso rilancio di tutto il sistema fieristico.

«Ho accettato questo incarico - ha detto - con il desiderio di cambiare con gradualità ma con determinazione la situazione. Ottimi i collaboratori, a cominciare dal direttore, ma c’è un grande vuoto di comunicazione ed informazione e bisogna sfruttare le straordinarie peculiarità della nostra terra e fare veramente sistema».

Cavalli ha spiegato di essere «un piccolo imprenditore del comparto edile che ha sofferto una lunga crisi in questi anni; conosco l'economia del nostro territorio. Piacenza Expo - ha sostenuto - va rinvigorita attraverso nuovi stimoli. Alle 21  compartecipate e tanti soci chiedo di partecipare uniti e trovare una strada per il rilancio, perché più fiera, significa più Piacenza; vogliamo che da noi si possa rilanciare anche il turismo perché le manifestazioni significano persone che vengono su uno straordinario territorio. Nelle prossime settimane - ha ribadito - ci troveremo con tutte le realtà compartecipate; dobbiamo fare squadra come avviene in altre province. Troppo spesso non sfruttiamo le occasioni che si presentano, i piacentini sono ancora titubanti. Per questo, per portare anche i nostri concittadini ad Expo, ho predisposto un progetto di rilancio che illustrerò ai soci nell'assemblea del 9 ottobre. Da qui a fine anno abbiamo tre importanti manifestazioni, a partire dal Gis (Pet's Festival e Mercato dei Vini, ndr) e a Natale ci sono le condizioni per una sorpresa». Ma qui Cavalli non ha voluto fare anticipazioni.

Cavalli ha sottolineato anche gli investimenti recenti per il rifacimento dei servizi igienici e la recinzione e la pavimentazione del piazzale, che dovrà diventare uno spazio esclusivo della fiera. Ed ha ricordato di avere proprio recentemente incontrato il prefetto Falco, con cui si è confrontato sulla sicurezza della zona e la sua riqualificazione contro il degrado ricevendone convinte assicurazioni.

Nel suo saluto il condirettore generale della Banca di Piacenza Pietro Coppelli ha ribadito l'azione dell’istituto di credito locale a sostegno delle imprese come per le attività di Piacenza Expo: «Il Gis porterà tante aziende a Piacenza e questo è un fatto fondamentale per la nostra economia». E delle Giornate Italiane del Sollevamento e dei Trasporti Eccezionali ha parlato diffusamente Fabio Potestà, amministratore di Mediapoint Communication, società organizzatrice dell’evento. Ha detto che «quest'anno il Gis, per la prima volta dalla sua nascita, si tiene sotto auspici positivi perché sono cambiate le condizioni del mercato. Infatti dal 2009, per la prima volta, tutti comparti merceologici presenti al Gis sono in crescita. Un fatto che ci ha aiutato a raggiungere il sold out e un numero record di espositori, che sono 306». 
«Ci sono - ha spiegato - oltre 200 macchine esposte con una carrellata di veicoli che rappresentano lo status del mercato, tra carrelli elevatori, gru, piattaforme per lavori aerei, sollevatori telescopici, macchine per la movimentazione portuale e intermodale. Le ragioni per le quali abbiamo portato il Gis a Piacenza sono legate al fatto che questo è un polo logistico di grande rilevanza. Le macchine per la movimentazione dei container e i carrelli elevatori sono sempre più importanti».
Ed ha sottolineato che ci saranno macchine presentate in anteprima mondiale. «Va registrato un incremento delle aziende piacentine presenti, un fatto rilevante perché Piacenza non è mai molto pronta nel rispondere alle proposte fieristiche. Quest’anno  si registra un’inversione di tendenza».

Potestà ha chiarito di essere legato alla fiera di Piacenza che ha frequentato per la prima volta il Geofluid nel '78 da studente: «So bene come si lavora. La qualità degli operatori della fiera di Piacenza è molto elevata. Ma questa edizione ha comportato alcuni problemi legati alla crescita della manifestazione; abbiamo dovuto acquisire un'area aggiuntiva del parcheggio che è stata attrezzata e cablata per l'esposizione. Una crescita che non è destinata ad arrestarsi nei prossimi anni e quindi non è sbagliato prevedere un ampliamento degli spazi espositivi della vostra fiera. Anche perché la biennalità dell'evento è in grado di generare aspettative. Un rilancio dunque a tutto campo della fiera di Piacenza, attraverso la riqualificazione degli spazi, ma anche il gioco di squadra di tutte le istituzioni».
Il 5 ottobre dunque si apriranno i battenti del quartiere fieristico di Piacenza, che ospiterà fino al 7 ottobre il più grande evento europeo dell’anno dedicato alle macchine e alle attrezzature per il sollevamento, la movimentazione portuale e industriale, la logistica meccanizzata e i trasporti pesanti. Giunto alla sesta edizione, quest'anno il Gis ha battuto tutti i record, raggiungendo per la prima volta il sold out, con ben 306 espositori diretti (con un incremento di oltre il 50% rispetto all'edizione precedente, in rappresentanza di più di 350 brand). Anche la superficie espositiva é più che raddoppiata (30.000 m2), rispetto alle precedenti manifestazioni.  
Questo particolare fermento lascia presagire un grande interesse e un trend in crescita anche sul fronte del pubblico, sempre più qualificato e di provenienza internazionale: a questa edizione si attendono infatti ben oltre i 10.000 visitatori. Tutto ciò  è un'ulteriore prova della validità della manifestazione che, proprio per la sua peculiarità e per il taglio verticale che la contraddistingue, ha saputo ritagliarsi una nicchia di eccellenza all’interno del panorama fieristico di settore.   Diversi anche i convegni collegati tra cui quello dedicato alla normativa per i “Trasporti eccezionali” a cui prenderà parte il senatore Riccardo Nencini, viceministro dei trasporti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pc Expo, record di espositori per la fiera del Sollevamento e trasporti eccezionali

IlPiacenza è in caricamento