Free-bus: un aiuto concreto per gli studenti della Provincia

Avviato nel 2003 il progetto Free-Bus è andando crescendo negli anni, in termini di studenti che hanno potuto usufruire delle agevolazioni e in termini di finanziamento stanziato

"In totale sono 4850 gli studenti che usufruiscono dell'abbonamento extraurbano, di questi 727 sono fruitori dell'abbonamento “free-bus”. Una cifra in costante aumento, che porta ogni anno ad incrementare il contributo erogato, che nel complesso è di 81 euro per ciascun abbonamento, 65 a carico della Provincia e 16 da parte di Tempi”, con questi dati, Paola Votto, presidente di Tempi Agenzia parla del progetto per il sostegno agli studenti che vivono lontano dalle scuole della provincia.

Il Progetto Free-Bus è stato attivato nel luglio del 2003 a seguito di una convenzione tra Provincia e Società Tempi S.p.A., lo scopo è quello di abbattere il costo dell’abbonamento a carico degli studenti che devono raggiungere gli Istituti scolastici superiori della città, e che necessitano dunque di un abbonamento integrato extraurbano-urbano.

In base alla Convenzione, la Provincia interviene sul costo totale dell’abbonamento urbano. Se allora il costo dell'abbonamento pari a 136 euro, veniva coperto con un contributo di 60 euro da parte della provincia e di 16 euro da parte di Tempi S.p.A. Nel tempo lo stanziamento è aumentato passando nel febbraio del 2006  a 65 euro per ciascun abbonamento venduto. Lo stanziamento complessivo della Provincia è dunque passato a 46.500 euro (nel 2003-2004 era di 25mila euro).

Il motivo è l'incremento del numero di studenti che hanno richiesto di poter usufruire dell'agevolazione: nell'ultimo triennio sono aumentati di 100 unità gli studenti che usufruiscono di tale promozione, 66 studenti solamente nel 2008/2009.

“Numeri che ci hanno spinto a mantenere in vita questa importante iniziativa – ha sottolineato l'assessore provinciale ai Trasporti Patrizia Calza -, nonostante le risorse a disposizione della Provincia siano sempre meno. Con questi aiuti intendiamo favorire l'utilizzo del mezzo pubblico, ma anche venire incontro alle esigenze economiche delle famiglie. Che, oltre a questa agevolazione, possono anche usufruire della detrazione del 19% nella dichiarazione dei redditi”.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento