Fusariosi, parte da Piacenza lo studio per curare la patologia che colpisce l’aglio

Parte da Piacenza lo studio per la soluzione della fusariosi, patologia che colpisce l’aglio a livello mondiale e crea problemi dal momento della raccolta fino al tavolo del consumatore

Parte da Piacenza lo studio per la soluzione della fusariosi, patologia che colpisce l’aglio a livello mondiale e crea problemi dal momento della raccolta fino al tavolo del consumatore. L’idea è nata e si svilupperà nei prossimi anni (almeno tre) sul nostro territorio, grazie a un’idea di Copap, realtà associata a Confcooperative, appoggiata da Agrisilva, Irecoop e dall’istituto di Patologia vegetale dell’Università Cattolica di Piacenza. L’obiettivo è quello di avviare uno studio per trovare una soluzione alla fusariosi; «Le linee generali sono già state tracciate - spiega Francesco Rastelli di Copap - adesso l’Università dovrà definire le modalità operative nel tentativo di migliorare la qualità dell’aglio».

Complessivamente il progetto costerà 400mila euro, dei quali circa 280mila verranno finanziati dalla Regione a seguito della costituzione di un gruppo operativo Pei, il partenariato europeo di innovazione.

«Da Bologna - chiarisce Claudio Piva di Agrisilva - c’è la volontà di affrontare il problema, sostenendo una serie di azioni legata a studi e sperimentazioni di procedure per contenere l’agente patogeno. Si punta a ridurre l’entità del problema puntando anche a risparmi futuri».

Un traguardo raggiunto grazie alla collaborazione fra le associate di Confcooperative. Copap ha presentato il problema suggerendo anche la possibile strada da percorrere per arrivare a una soluzione, grazie al coinvolgimento dell’Università, Agrisilva ha garantito il supporto tecnico per l’accesso alla domanda e la collaborazione per la gestione complessiva del progetto, dall’avvio fino alla completa realizzazione, mentre Irecoop organizzerà eventi per la formazione e di coaching nelle aziende. Un lavoro di squadra che punta a portare Piacenza al vertice a livello internazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento