menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gam Raccordi di Gazzola, “Piana” ribadisce il trasferimento dei dipendenti a Stradella

I sindacati: «L’azienda conferma l’impegno occupazionale per tutti i dipendenti ma è intenzionata a trasferire nel pavese l’attività»

Si è svolto il secondo incontro in merito alla procedura di trasferimento dei lavoratori attualmente dipendenti della Gam Raccordi di Gazzola alla società Piana S.p.A e il contestuale trasferimento delle attività e dei lavoratori presso la sede di Stradella, in provincia di Pavia.

«Nell’incontro – fanno sapere i sindacati Cgil, Cisl e Uil - l’azienda, confermando la volontà di procedere con il trasferimento in oggetto, ha ribadito l’impegno al mantenimento dei livelli occupazionali e si è dichiarata disponibile a un confronto nel merito delle problematiche generate da tale operazione. Durante l’incontro, pur avendo avuto conferma da parte dell’azienda che non intende procedere riducendo i livelli occupazionali, abbiamo ribadito le nostre perplessità circa la scelta di trasferimento delle attività produttive e dei lavoratori. Tutto questo anche alla luce delle difficoltà che avrebbero i lavoratori oggi impiegati a trasferirsi nella nuova sede di Stradella che, di fatto comporterebbe il rischio di perdita di posti di lavoro».

«Pertanto, anche in considerazione del danno economico complessivo che si produrrebbe nel nostro territorio, abbiamo nuovamente richiesto garanzie rispetto al futuro industriale dello stabilimento Piana, un’attenta valutazione delle conseguenze organizzative e produttive che saranno generate dall’accorpamento e delle possibili ricadute sui lavoratori. Inoltre abbiamo richiesto all’azienda misure di tutela per i lavoratori coinvolti, nonché un percorso di accompagnamento che preveda tempistiche idonee alla ricerca delle soluzioni necessarie. A questo punto, su nostra richiesta il confronto riprenderà anche attraverso il coinvolgimento della Regione Emilia-Romagna e delle istituzioni competenti a cui chiederemo fin da ora il massimo sostegno per la soluzione positiva di questa difficile vertenza».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Attualità

Usb: «Non saremo con i Si Cobas davanti alla Cgil»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento