Gioco d'azzardo, nel 2017 i piacentini hanno speso quasi 500 milioni

Rispetto al 2016 sono stati ben 31.637.180,41 gli euro in più giocati, con un incremento del 6,8%, sopra quindi la media nazionale. Ogni abitante della provincia lo scorso anno ha speso 1.735,65 euro tra slot machine, videolottery , gratta e vinci, scommesse e tutte le altre numerosissime tipologie di gioco offerto, che diventano 3.840,92 euro per ognuna delle 129.581 famiglie presenti

"Quasi 102 miliardi di euro (per la precisione 101.848.104.315,83), questa è l'impressionante cifra buttata nel gioco d'azzardo dagli italiani nel 2017. Il dato è fornito dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Si tratta di 5.877.104.315,83 euro in più rispetto al 2016 con un aumento del 6,1%.  Ma qual è la situazione a Piacenza? Le Acli piacentine (Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani)  hanno estrapolato i dati: ebbene gli euro spesi a Piacenza e provincia, per tutte le tipologie di gioco d'azzardo, nell'anno 2017 sono 497.710.702,37 euro, restano fuori dal conteggio i dati del gioco online, ad oggi non disponibili". Si legge in una nota del presidente di Piacenza, Roberto Agosti.

"Preoccupante - prosegue - è il continuo aumento del gioco: rispetto al 2016 sono stati ben 31.637.180,41 gli euro in più giocati, con un incremento del 6,8%, sopra quindi la media nazionale. Ogni abitante della provincia (286.758 al 31dicembre 2016 secondo i dati istat) lo scorso anno ha speso 1.735,65 euro tra slot machine, videolottery , gratta e vinci, scommesse e tutte le altre numerosissime tipologie di gioco offerto, che diventano 3.840,92 euro per ognuna delle 129.581 famiglie presenti (sempre secondo i dati istat al 31dicembre 2016)".

"I comuni della provincia, nel rispetto della delibera della regione Emilia Romagna 2098 del 20/12/2017, hanno mappato le sale gioco, i bar, le tabaccherie e comunqque quei locali, che si trovano a meno di 500 metri dai luoghi sensibili, nei quali sono installati apparecchi per il gioco. Le sale gioco, entro la fine di quest'anno dovranno chiudere o spostarsi oltre i 500 metri stabiliti, tutti gli altri non potranno più rinnovare i contratti d'uso delle slot alla scadenza. Di fatto una limitazione dell'offerta, certamente non risolutiva del problema, ma comunque un primo passo. Interessante, a questo proposito, l'iniziativa del comune di Brescia: come riferito dal  giornale Vita, da lunedì 12 marzo slot machine e videolottery dovranno essere spente dalle 7,30 alle 9,30, dalle 12 alle 14 e dalle 19 alle 21. Il provvedimento del comune dovrebbe essere a breve esteso anche in 14 comuni dell'hinterland creando una fascia omogenea di contrasto all'azzardo di massa".

"Anche in questo caso - conlcude - l'intento evidente è quello di limitare l'offerta del gioco sul territorio. L'altra gamba del contrasto è la prevenzione. Come Acli stiamo attualmente portando avanti un progetto che mira alla sensibilizzazione e alla prevenzione rivolto ai ragazzi delle prime classi di alcune scuole di Piacenza: è un'altra piccola goccia. Certamente se iniziative di contrasto e prevenzione fossero portate avanti in collaborazione tra istituzioni e associazionismo, ciascuno per il proprio ruolo, in modo più capillare, i risultati potrebbero essere ben diversi. Sarebbe auspicabile che un ente locale, ad esempio la Provincia, si facesse carico di coordinare una simile azione mettendo in rete i soggetti disponibili e sensibili al problema".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento