"Homer economicus. L’economia spiegata dai Simpson", la presentazione a Palazzo Galli

Lo ha presentato a Palazzo Galli il professore Carlo Lottieri dell'Istituto Bruno Leoni 

Un momento della presentazione (Foto Carlo Mistraletti)

La conferenza di introduzione al libro "Homer Economicus. L’economia spiegata dai Simpson", a cura di Joshua Hall, pagine 336, edizione Ibl - tenuta dal dottor Carlo Lottieri dell’Istituto Bruno Leoni - oltre a gremire la platea della Sala Panini di Palazzo Galli-Banca di Piacenza, è stata accompagnata da una serie di gustosi dialoghi, tra il relatore e l’avvocato Corrado Sforza Fogliani e domande del pubblico con intervento anche di Carlo Mistraletti che ha ulteriormente ravvivato il dibattito ponendo domande sull’Economia come scienza non esatta e la “Partita doppia”, (per la quale a Piacenza ha detto, abbiamo un famoso docente), citando poi l’economista “molto anticomunista” Nino Andreatta, eletto per la prima volta senatore nel 1976 nelle liste della DC nel collegio elettorale di Fidenza-Fiorenzuola.  L'economia è dappertutto, anche a Springfield, cittadina immaginaria degli Stati Uniti nella quale sono ambientate le vicende della sitcom animata statunitense, “I Simpson” utilizzando i quali gli autori di Homer Economicus spiegano le basi della scienza economica. 

La simpatica compagnia degli abitanti di Springfield funziona, infatti, a meraviglia quale guida ai misteri della scienza economica anche grazie alla sua umanità. Nonostante possano apparire ridicoli e stravaganti, i protagonisti delle vicende tendono a muoversi grosso modo come fanno le persone in carne ed ossa: cercano di avere successo, provano ad aiutare gli amici, si sforzano di evitare disastri e via dicendo. Alcune volte si comportano onestamente e altre volte no, ma il loro agire non è mai la conseguenza di schemi fissi.  Il volume di Hall include sedici saggi di lettura assai agevole che aiuta a riflettere. 

L'impostazione del libro è schiettamente liberale ed essenzialmente ispirata da quella scuola detta “austriaca” che annovera tra gli altri Ludwig von Mises e Friedrich von Hayek: tutti autori che hanno enfatizzato il carattere soggettivo del valore (l'idea che abbiamo opinioni diverse sui vari beni, e infatti li scambiamo), l'importanza della libera impresa e della necessità di limitare il potere governativo, il carattere spontaneo ed evolutivo di istituzioni come la moneta e il mercato. 

Molti passi del libro richiamano l’attenzione sulla regolazione e sui suoi effetti spesso negativi, sebbene non voluti. A più riprese, infatti, le autorità introducono leggi volte a conseguire ben precisi risultati e non si avvedono che quella norma produrrà conseguenze inattese e alla fine disastrose. Nel suo capitolo Mark Thornton evidenzia così come quando i Simpson si trovano ad affrontare il tema della lotta al vizio, essi rivivono le ben note vicende che tra la prima e la seconda guerra mondiale, hanno portato gli Stati Uniti a rilegalizzare il consumo delle bevande alcoliche, riconoscendo il fallimento di ogni repressione legale.

Così, ad esempio, Justin M. Ross prende in esame le «esternalità positive» (le conseguenze su altri, e da loro apprezzate, delle nostre attività) ricordando l’episodio in cui Homer scopre che la varicella di Maggie potrebbe essere utile ad altri bambini, se questi ultimi potessero ammalarsi e in tal modo diventare immuni al morbo. Da qui l’idea, in Homer, di organizzare un «varicella party» a pagamento, con la presenza appunto della figlia Maggie.  Il libro spazia dalle riflessioni più astratte a questioni più pratiche, cercando di capire cosa funziona e cosa no a Springfield; con il sale delle storie raccontate che sta spesso nell’offrire esiti imprevedibili e soluzioni inaspettate.

(Fotografie Carlo Mistraletti)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento