I 94 residenti di Zerba hanno pagato l'Imu più cara della regione

Una stangata da 2.317 milioni di euro, quasi il 10% del gettito nazionale. Tanto è costata l'Imu ai cittadini dell'Emilia-Romagna nel 2012. In media un cittadino emiliano-romagnolo, "neonati compresi", ha versato per l'Imu 523 euro, cioè 131 euro in più della media nazionale

Una stangata da 2.317 milioni di euro, quasi il 10% del gettito nazionale. Tanto è costata l'Imu ai cittadini dell'Emilia-Romagna nel 2012, prima dei nuovi aumenti che aspettano i contribuenti quest'anno. I dati del Centro studi Sintesi di Venezia diffusi dalla Cna dell'Emilia-Romagna confermano che la regione ha pagato più di altre zone d'Italia l'imposta sugli immobili. In media un cittadino emiliano-romagnolo, "neonati compresi", ha versato per l'Imu 523 euro, cioè 131 euro in più della media nazionale. I territori che hanno sborsato di più Ravenna (578 euro), Bologna (567) e Parma (561). Nel complesso la provincia-capoluogo ha contribuito per un quarto (24,3%) al gettito regionale.

Tra i Comuni, oltre il 44% degli incassi Imu in Emilia-Romagna viene dalle 12 citta' piu' grandi. Ma si registrano forti differenze tra un municipio e l'altro. Ad esempio, l'Imu (complessiva) mediamente più salata l'hanno pagata i 94 abitanti di Zerba, provincia di Piacenza, mentre a Sogliano sul Rubicone (Forli-Cesena) la cifra è di appena 125 euro. San Lazzaro di Savena (Bologna) ha invece il poco invidiabile primato della media piu' alta sulle prime case: 455 euro ad abitante, mentre a Sogliano hanno pagato 46 euro. Complessivamente, il passaggio dall'Ici all'Imu ha comportato in Emilia-Romagna un incremento fiscale di 1.355 milioni di euro, pari al 141% rispetto all'Ici pagata nel 2011.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'aumento più elevato si è registrato ancora una volta a Ravenna (+168%) e a Bologna (+165%), seguite da Forli'-Cesena (+158%). Le cose, sottolinea la ricerca, non miglioreranno nel 2013: la spending review portera' un nuovo taglio dei trasferimenti statali sui Comuni per 150 milioni di euro ai Comuni della regione, col rischio di una "ulteriore crescita della tassazione locale" come compensazione.
(Fonte Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta dopo lo schianto contro il terrapieno, muore un uomo

  • Precipita dal sesto piano, muore un giovane

  • "Litigano" su Twitter, poi s’incontrano a Piacenza e ora convolano a nozze

  • Spostamenti tra regioni e viaggi: cosa si può fare (e cosa no) da oggi 3 giugno

  • Incastrato nell'auto ribaltata, grave incidente in via Colombo

  • Sbanda per una vespa nell'abitacolo e si schianta contro un terrapieno di cemento

Torna su
IlPiacenza è in caricamento